RISULTATI DELLA RICERCA

La ricerca per la parola pollice ha restituito i seguenti risultati:

IL CODICE REBECCA

DEPILAZIONE SECONDO IL CODICE REBECCA Si sente parlare spesso di rasatura del pube e di come farlo diventare un gioco erotico. Sono andata a cercare questa descrizione in un vecchio libro di Ken Follet, "Il codice Rebecca" Ecco perche' era intento a radere il pube a Sonja. Era un vello nero e ruvido, e cresceva molto in fretta. L'espediente delle rasature frequenti consentiva a Sonja di indossare i calzoni semitrasparenti senza bisogno del consueto perizoma adorno di lustrini. Questo e la voce insistente e fondata secondo cui non aveva niente sotto i pantaloni, l'avevano aiutata a diventare la piu' nota danzatrice del ventre del momento. Wolff immerse il pennello nella ciotola e comincio' a spalamare la schiuma. Lei era distesa sul letto, con la schiena arcuata da una pila di cuscini, e lo guardava sospettosa. Non era attratta da quella cerimoinia, l'ultima perversione di Wolff. Era convinta che non le sarebbe piaciuto. Wolff la sapeva piu' lunga. Lui conosceva i meccanismi mentali di Sonja, e ne conosceva il corpo meglio di quanto non lo con lo conoscesse lei stessa, e voleva qualcosa da lei. Le strofino' contro la pelle il morbido pennello e disse:"Ho pensato ad un altro modo per mettere le mani su quelle cartelle". "E quale" Non le rispose subito. Poso' il pennello e prese il rasoio. Ne saggio' la lama affilata con il pollice, poi la guardo' diritto negli occhi. Lei lo fissava affascinata come da una malia. Wolff si chino' ulteriormente, le divarico' un po' le gambe, le accosto' il rasoio alla pelle, e lo spinse verso l'alto con movimento leggero e attento. Le disse: "Mi faro' amico un ufficiale britannico" Lei non replico'; lo stava ascoltando senza attenzione.Wolff asciugo' il rasoio con una salvietta. Con un dito della mano sinistra posato sulla zona gia' rasata tese la pelle e avvicino' il rasoio. "Poi lo portero' qui" continuo'. "Oh, no" si oppose Sonja. lui appoggio' la lama del rasoio e la fece scivolare dolcemente verso l'alto. Lei comincio' a respirare piu' forte. Wolff asciugo' il rasoio e glielo passo' sulla pelle ancora una volta e un'altra ancora. "E faro' in modo che l'ufficiale porti con se la sua cartella" Le poso' il dito sul suo punto piu' sensibile e comincio' a sfiorarla intorno a esso. Sonja chiuse gli occhi. Wolff verso' dell'acqua calda da una pentola in una ciotola per terra vicino a lui. Immerse il panno nell'acqua , poi lo strizzo'. Le premette il panno caldo contro la pelle rasata. "Ah Dio!". Wolff si sfilo' l'accappatoio e rimase nudo. Prese una bottiglia di olio emolliente, se ne verso' qualche goccia sul palmo della mano destra, e si mise in ginocchio sul letto accanto a Sonja. Poi, le unse il pube. "Non lo faro'" dichiaro' lei mentre il suo corpo cominciava a fremere. Lui prese dell'altro olio, e la massaggio' in tutte le pieghe e le fenditure. Le mise la mano sinistra sul collo, per tenerla giu' ferma. "Lo farai" Le sue dita esplorarono e premettero, con tocco meno delicato. "No" disse lei. "Si" ribatte' lui. Sonja scrollo' la testa con ostinazione. Il suo corpo si contorse, incapace di resistere all'intensa ondata di piacere. Comincio' a tremare e infine proruppe in una serie di gemiti, presa del godimento. Poi si rilasso'. Ma Wolff non le lascio' tregua. Continuo' ad accarezzare la sua pelle morbida e liscia mentre con la mano sinistra le pizzicava i capezzoli bruni. Sonja sopraffatta comincio' a muoversi di nuovo. Apri' gli occhi e vide che anche lui era eccitato. gli disse : "Bastardo, mettimelo dentro" Lui sogghigno'. Il senso di potere era come una droga. Si mise sopra di lei, tenendosi pero' sollevato sulle braccia. Sonja lo prego':"Presto". "lo farai?" Le sfioro' il corpo con il suo, poi si fermo' di nuovo. "Lo farai?" "Si, ti prego!" Wolff emise un lungo sospiro e scese dentro di lei. [...]

COME UTILIZZARE IL PRESERVATIVO

UN AMORE DI PLASTICA... ANZI DI LATTICE Si tratta di uno dei metodi anticoncezionali più sicuri sul mercato eppure, per molti, rappresenta più un problema che una soluzione. Perchè? Se usato correttamente, il profilattico contribuisce a ridurre i rischi di trasmissione di infezioni da HIV così come di altre malattie trasmissibili per via sessuale, come clamidia, herpes genitale, verruche, gonorrea, epatite B e sifilide. Sebbene nessun contraccettivo può garantire una sicurezza al 100% contro gravidanze, trasmissione di virus HIV e di altre malattie trasmissibili per via sessuale. Così come avete l'abitudine di pulirvi regolarmente i denti, così dovreste imparare ad usare il profilattico per abitudine. Un'abitudine nasce da una decisione presa una volta per tutte ossia quella di proteggervi con il preservativo sempre e comunque. Con il preservativo l'amore non ci perde nulla, la salute ci guadagna. La diffidenza verso l'uso del profilattico non deve, infatti, essere di ostacolo al vostro benessere fisico. E ricordate che l'uso del preservativo è un atto di responsabilità nei confronti vostri e della vostra/o compagna/o , occasionale o fissa che sia. E se pensate di non poter sopportare questa " corazza" al vostro piacere sessuale, se vi sentite un po' imbranati nell'usarlo (o addirittura non lo avete mai messo), se non sapete quale misura acquistare, niente paura. Preservativo e Prevenzione: perché? Le Malattie a Trasmissione Sessuale: da oltre 10 anni, parole come questa, unitamente ad Aids e Prevenzione, sono entrate a far parte, nel bene e nel male, del nostro quotidiano. Ora se ne parla, ora no. Ma il virus, silenzioso e tenace, continua incessantemente il suo lavoro e il contagio, sebbene ridotto nei numeri, continua ad interessare tutti, giovani e meno, eterosessuali e gay, uomini e donne. Finora non sono stati identificati vaccini ne cure risolutrici, sebbene molti passi in avanti siano stati fatti per migliorare la qualità della vita delle persone contagiate. Ormai tutti o quasi sanno cos'è l' Aids e come ci si contagia. Ma tale diffusa informazione non ha completamente sbarrato la strada al dilagare del virus, nei paesi occidentali. Segno che qualcosa non funziona nell'adozione dei mezzi di prevenzione. Il contagio avviene attraverso : i rapporti sessuali non protetti cioè senza l'uso del preservativo; il contatto sangue-sangue ( ad es. lo scambio di siringhe tra tossicodipendenti); da una madre sieropositiva al proprio figlio, durante la gravidanza, il parto o l'allattamento al seno. Nel rapporto sessuale il contagio avviene quando sangue, sperma, liquido che precede l'eiaculazione o secrezioni vaginali di una persona sieropositiva vengono a contatto con piccolissime erosioni, anche non visibili, presenti nella vagina, nell'ano, nelle pareti della bocca, sulla pelle del pene dell'altro partner: attraverso questi tagli, il virus può penetrare nel corpo infettandolo. Non esistono altri canali di trasmissione. Non c'è contagio dalle strette di mano, dagli abbracci, dallo stare nella stessa stanza con un siero positivo. Quindi smettiamola di essere ignoranti di fronte a questo problema e poi di fare gli stupidi non infilando un preservativo per non interrompere i preliminari! Se si pensa di aver avuto un rapporto a rischio, allora è bene fare il test Hiv, che consente tramite un semplice esame del sangue di conoscere se è presente o meno l'infezione. Per effettuare il test, gratuito e riservato, non occorre la richiesta del medico. Il risultato del test è affidabile e definitivo solo dopo tre mesi dal possibile contagio. Fare il test è un atto di responsabilità nei nostri confronti e nei confronti degli altri.Il preservativo è la sola protezione sicura contro la trasmissione del virus, a meno che non optiamo verso un'improbabile astinenza sessuale. Inoltre, il profilattico ripara anche dal contagio da altre malattie a trasmissione sessuale . C'è ne sono in giro oltre 20 e la possibilità di contagio è più frequente di quanti si pensi. Certo, non sono mortali come l'Aids, ma portano problemi e fastidi anche duraturi e definiti, quali ad es. l'infertilità. Non dimentichiamo, poi, che il preservativo protegge da gravidanze indesiderate, ed è il contraccettivo più facile da usare, senza alcuna controindicazione o intervento del medico. Un bambino è una responsabilità troppo seria ed una gravidanza deve essere un atto di scelta consapevole, non un incidente di percorso. Anche l'aborto, è una parola che si tramuta al momento di viverlo, in una esperienza poco piacevole. Il piacere ne risente? Diremmo fesserie negndo che una delle remore ad usare il preservativo, è relativa al fatto che tale strumento neghi la possibilità di avere rapporti sessuali liberi e piacevoli. Si interrompe la spontaneità, la naturalezza. Ma non credete che con un po' di fantasia, complicità con la propria partner si possa ovviare a queste "complicanze " e che comunque il prezzo da pagare sia giusto se va a vantaggio della vostra salute o addirittura vita? Imparare ad indossare un profilattico è più semplice di quanto si creda e poi se alla prima volta risultiamo essere un po' imbranati, ricordiamoci le prime cadute in bicicletta o con il motorino. Per fortuna qui ad assistere c'è solo il nostro partner con il quale affrontare " l'impresa" con curiosità e ironia. E poi basta seguire le istruzioni riportate all'interno del prodotto. Prendetelo come un gioco, insomma. E' solo questione di esercizio e poi si proverà ugualmente un intenso piacere con la massima sicurezza. I preservativi di oggi sono molto più sottili di quelli di una volta e dopo un po' che ci si fa l'abitudine è come non averlo. Oggi, grazie alla tecnologia, la differenza tra il rapporto sessuale con o senza il preservativo è si soli 6 centesimi di millimetro, che diventano 2 centesimi di millimetro usando i profilattici extrasottili. Pensate di poter sopportare tale peso, soprattutto considerando la tutela che offrite alla vostra salute? Preservativi per tutti i gusti. Il mercato oggi ci viene in aiuto, offrendo una gamma sempre più articolata di prodotti, realizzata comunque a partire dalla materia prima , il lattice naturale di gomma, ma differenziata nelle misure e nella lavorazione. E per chi è allergico al lattice, esistono i profilattici in poliuretano. A ciascuno il suo preservativo, quindi. Tanti tipi, ognuno rispondente alle più svariate esigenze. Ne esistono di più stretti o più larghi, sagomati o lisci , anatomici o normali, ritardanti o supersottili, con o senza spermicida. Insomma per tutti i gusti. E a proposito di gusti, si possono trovare preservativi ai gusti di frutta che oltre ad essere aromatizzati, sono simpaticamente colorati. Rossi, gialli, verdi. Si, ma dove come li compro? Se andassimo a fare una rapina, saremmo più disinvolti. Non guardiamo negli occhi la cassiera del supermercato quando mettiamo sulla cassa il nostro pacchetto di profilattici, e verifichiamo che la farmacia sai vuota prima di entrarci. Se siamo fortunati ad aver un distributore automatico a portata di mano, la cosa è fatta. Penseranno che stai acquistando delle sigarette ma in ogni caso, comunque, le macchinette offrono scarsa scelta di marche. E allora? Internet viene in nostro aiuto proponendo una soluzione facile e conveniente. www.comodo.it è l'unico sito italiano dove troverete oltre 120 tipi di preservativi delle migliori marche, dalla Durex alla Control, dalla 2003 alla Primex , preceduti da un'ampia informazione sul prodotto e da prezzi più bassi rispetto quelli praticati in farmacia o al supermercato. I prodotti vengono spediti direttamente a casa, in pacchi anonimi, non recanti alcuna indicazione sul contenuto. E poi troverete tutti gli approfondimenti sul tema della prevenzione e sul preservativo: come è fatto, come si usa e come viene prodotto. CONSIGLI Se al termine del rapporto sessuale, per qualunque motivo, vi fosse ragione di temere una gravidanza indesiderata, consultare immediatamente il medico. In soggetti ipersensibili, l'uso del profilattico in lattice può provocare reazioni allergiche. Consultare il vostro medico prima dell'uso. (Questo problema viene spesso utilizzato come SCUSA per evitare di utilizzare il preservativo! Diffidate, non sempre è vero...ma anche se fosse esistono anche preservativi per questo problema...quindi evitate di avere rapporti con persone che sottolineano questa impossibilità!) Non usare lubrificanti a base oleosa, come vasellina o ovuli. Nel caso si renda necessario l'uso di un lubrificante, accertarsi che sia compatibile con profilattici in lattice. Consultare un medico o un farmacista sulla compatibilità del profilattico con prodotti topici per l'applicazione sul pene o in vagina. Non usare il profilattico in presenza di dispositivi meccanici intrauterini. L'uso del profilattico al di fuori del rapporto vaginale incrementa il rischio che lo stesso si sfili o venga danneggiato. Aprire la confezione da un lato avendo cura di non strappare il profilattico all'interno. Estrarre il profilattico con attenzione, maneggiando con cura. Conservate il profilattico in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore e dalla luce diretta del sole. Evitate di tenerlo nel portafoglio, dove può danneggiarsi, o dove può svilupparsi molto calore, come nel porta oggetti dell'auto durante i mesi caldi. Il profilattico si conserva se sigillato nel suo involucro protettivo; una volta aperto l'involucro, il profilattico va usato subito. Aprire la confezione facendo attenzione a non danneggiare il profilattico con unghie o con oggetti taglienti come anelli, cerniere e fibbie. Eventuale aria imprigionata all'interno del profilattico può causarne la rottura. Al fine di evitare questa possibilità, prendere il profilattico per il serbatoio e stringerlo fra il dito pollice e l'indice. Indossare il profilattico sul pene eretto, accertandosi che la parte da srotolare sia all'esterno. Il profilattico va indossato sul pene eretto, prima che lo stesso entri in contatto con il partner, in quanto sono frequenti le eiaculazioni preeiaculatorie di sperma così come di virus che possono causare malattie sessualmente trasmesse. Continuando a stringere il serbatoio, srotolare con cura il profilattico fino a totale copertura del pene. Se il profilattico dovesse riavvolgersi durante il rapporto, srotolarlo immediatamente fino alla base del pene. Nel caso in cui si sfili, estrarre il pene e indossare un nuovo profilattico prima di ricominciare il rapporto. Dopo l'eiaculazione, ritirare lentamente il pene prima della totale scomparsa dell'erezione, tenendo sempre stretto il profilattico. A questo punto bisogna evitare di avvicinare il pene e il profilattico al corpo del partner. Si consiglia di avvolgere il profilattico usato in carta e gettarlo in un bidone; non gettarlo nel WC. Il profilattico è monouso. [...]

I MONTI

Sotto l'attaccatura delle dita e ai lati infe¬riori del palmo della mano si trovano 7 protuberanze: in chiromanzia vengono chiamate monti e indicano i punti di forza del carattere di ciascuno. Il monte di Giove. Sotto l'indice. Rappresenta la fiducia in se stesse, l'idealismo e la socievolezza. Se è molto pro¬nunciato indica ambizione e presunzione, se è quasi inesistente significa mancanza di fiducia se stessi. IL Monte di Saturno. Sotto il medio. Rivela sincerità e senso di responsabilità, perseveranza e precisione. Se è accentuato è indice di pessimismo, se è poco evidente è segno di inquietudine. Il Monte di Apollo. Sotto l'anulare. Esprime il gusto per il bello e la creati vità. Chi lo ha alto è un po' superficiale e sempre alla ricerca del piacere. Chi invece non ce l'ha è portato a una vita ascetica. IL Monte Mercurio. Sotto il mignolo. Indica facilità a comunicare. Se è ben visibile esprime socievolezza, se invece lo è poco denota un carattere chiuso. Se sopra vi sono delle linee (dette "del samaritano") significa che la persona è portata per dei lavori in campo sociale. IL Monte di Marte. Sotto il Monte di Mercurio. Grande determinazione nell'ottenere quello che si vuole. Più è pronunciato, maggiore è il coraggio, al contrario esprime invece arrendevolezza. IL Monte della Luna Sotto il Monte di Marte. Rappresenta il bisogno di affetto. Quando è molto sviluppato anche i desideri romantici e l'immaginazione sono intensi. Se è piatto il carattere è freddo e incostante. Il Monte di Venere. Sotto il pollice. E il più esteso di tutti; se è tondeggiante esprime una personalità passionale, se è poco sviluppato appartiene a un temperamento introverso. Può essere attraversato da piccole linee; se sono molte e disposte a raggera, indicano delle delusioni, se sono sottili rappresentano ostacoli in amore. [...]

LA LINEA DELLA VITA

E' la più importante Inizia tra pollice e indice e termina in corrispondenza del polso dopo aver tracciato sul palmo una curva più o meno accentuata. Non indica, come molti credono, la lunghezza dell'esistenza di una persona, ma la sua vitalità e il suo senso pratico. Quando è lunga e decisa rivela una costituzione fisica forte e sana e un carattere capace di affrontare qualsiasi p roblema. Se è spesso interrotta avverte che in passato ci sono state delle difficoltà e che forse ce ne saranno anche in futuro. La. curva dell' energia Più ampio e deciso l'arco che la linea della vita forma circondando il Monte di Venere, maggio-re è la capacità di amare e la sensualità di una persona. Se invece è sottile e poco delineata, manca energia e fiducia in se stessi. Una linea attorcigliata indica poi paura di vivere e indecisione, mentre se è ramificata verso il polso rivela che anche negli anni più maturi non mancherà la gioia. ln questi casi è inutile però preoccuparsi: gli esperti sostengono che con impegno e ottimismo è sempre possibile modificarla in meglio. La vita è davvero nelle nostre mani! Per chi vive giorno per giorno Quando è corta, ma decisa, segnala una certa propensione a vivere alla giornata e anche amore per il rischio. Se è anche poco disegnata, indica una mancanza di energia e determinazione. La linea dello vita coincide nel primo tratto con quella della ragione e rivela ambizione. Se non s'incontrano è indice di un carattere impulsivo. [...]

LE LINEE SECONDARIE

Del successo. È molto rara e spesso visibile sola in parte. Corre in senso verticale dal polso verso l'anulare. Più è accentuata, maggiore sarò il successo professionale e nella vita privata. Ma questa linea rivela anche la sensibilità artistica e lo charme di una persona. Se si vede solo sotto la linea della ragione vuoi dire che il riconoscimento dei propri meriti probabilmente si realizzerà molto presto. Se si trova sotto quella del cuore il successo si concentrerà in età matura. Se infine si vede solo sopra la linea del cuore, gli onori arriveranno ù tardi.   Della salute. Questa linea, spesso debole, rappresenta la salute di una persona. Collega tra loro le tre parti della mano: quella superiore (l'anima), quella centrale (la ragione) e quella inferiore (il corpo). Se è ben delineata: buona salute e nervi saldi. Se si vede meglio sotto la linea della ragione: giovinezza molto vitale. Se corre solo tra la linea della ragione e quella del cuore: una grande vitalità negli anni intermedi. Se infine è ben riconoscibile sopra la linea del cuore: l'età più matura trascorrerà sicuramente nel modo più felice. Quando la linea appare spezzettata indica invece frequenti disturbi di salute. Del destino. Di solito la linea del destino attraversa in senso verticale il palmo partendo dal polso fino al dito medio. ln questo modo divide la mano in due sezioni: "il campo dell'io", dove si trova il pollice, in cui tutto parla del carattere della persona e il "campo del tu" che rappresenta il rapporto con gli altri. Questa linea delimita i due campi, ma allo stesso tempo li unisce: rappresenta infatti l'andamento della persona attraverso gli anni. Se è ben diritta e decisa gli obiettivi sono molto chiari, se invece è interrotta e indistinta rivela una personalità insicura e alla continua ricerca di se stessa. [...]

LA LINEA DELLA RAGIONE

Intelligenza in primo piano: La seconda linea della mano, partendo dall'alto, è quella della ragione: inizia tra pollice e indice, attraversa il palmo e finisce in prossimità del Monte della Luna. Rappresentala capacità di adattamento e soprattutto il grado di intelligenza di una persona. Quando è ben delineata e un pó curva indica un notevole intuho e una visione chiara della vita. Chi invece possiede questa linea tracciata a catena, è volubile per natura. Gli introversi hanno la linea della ragione quasi parallela a quella della vita avranno un'esistenza dominata dalla sfera razionale. Lunga: vince la fantasia: Se la linea è leggermente inclinata verso il basso, ed è lunga (termina proprio nel Monte della Lima) esprime una grande fantasia. Appartiene a chi è molto distratto e ama divertire gli altri. Non per niente le linee più lunghe le hanno gli attori, ma anche i politici. Quando invece la linea appare interrotta in più punti, rappresenta altrettanti cambiamenti di residenza odi lavoro, e rivela un carattere portato a mettere spesso in discussione la propria vita.   Corta: la volontà debole Una linea della ragione molto corta, che non va al di là del dito medi indica una personalità debole, con poca forza di volontà. Se è poco visibile e imprecisa, rivela un carattere facilmente influenzabile. Se invece finisce sotto il mignolo denota senso pratico. Le persone che possiedono questa linea con molte dira¬mazioni nella parte finale hanno anche un umorismo spiccato. Attenzione: se si piega verso la linea del cuore può significare impazienza. [...]

IL DITALINO PERFETTO PER FARLA IMPAZZIRE

Amare come si deve una donna, è una questione che va ben oltre la mera prestanza fisica. Diventare un buon amante è un lavoro che richiede pazienza, dedizione e una conoscenza approfondita della complessità dell'orgasmo femminile. Un pene non può farcela da solo, è fondamentale sapersi mettere in ascolto delle vibrazioni che il corpo di una donna eccitata trasmette più o meno consciamente. Lei ama i preliminari, l'essere toccata, baciata e leccata, è per la donna - e per la sua vagina - una componente fondamentale del rapporto. Per soddisfarla non è possibile prescindere dalla masturbazione  e trattare con amore e rispetto il suo clitoride, vi garantirà l'accesso a quel caldo paradiso che è il vostro traguardo.Questa guida vi insegnerà a farla impazzire con le vostre mani ed imparerete l'arte del ditalino perfetto.PRIMA DI COMINCIARE... il vostro dito non è un pene! Il movimento dentro-fuori è solo la versione semplificata del ditalino e, il più delle volte, soprattutto se siete solo all'inizio del rapporto, non sortisce alcun effetto su di lei, anzi può darle fastidio.  Se non volete essere giudicati come dei verginelli, trasformate l'esperienza del ditalino in un viaggio avventuroso nella sua fichetta e date ascolto ai nostri semplici ma importanti consigli.FUORI DALLA VAGINASvegliare punto G e clitorideLe sensazioni più piacevoli per una donna, sono quelle che interessano il suo punto G. Iniziate con lo stimolarlo dall'esterno. Passate le dita sulla vulva, tenendo il palmo appoggiato sul suo pube. La doppia pressione nell'area genitale farà risvegliare le terminazioni nervose del suo punto G che faranno progressivamente ingrossare il  clitoride.Massaggiare le labbraDal pube scendete verso il basso con il palmo della mano, le dita rivolte verso l'ano, a massaggiare in modo superficiale tutta la sua vulva. Fatelo per un pò di volte, poi fatevi avanti con le dita, tra le grandi labbra prima e tra le piccole poi. Utilizzate le vostre tre dita più lunghe, indice ed anulare scorrono sulle grandi labbra, il medio si insinua tra le piccole. Già che ci siete, massaggiatele anche - movimenti circolari ed una leggera pressione - il perineo. Se lei non è molto bagnata, insalivatevi le dita o fatevele leccare da lei prima di continuare a toccarla; fatelo guardandola negli occhi, sarà eccitante per entrambi!Alla conquista del clitorideA questo punto lei sarà certamente pronta per avere di più. Cercate il clitoride, lavoratelo dall'esterno con movimenti circolari ed aspettate che si inturgidisca per bene. Fatelo uscire dal suo baccello e sgrillettatelo, con un movimento dell'indice simile a quello che si fa per chiamare qualcuno a sè. Premetelodolcemente, oppure stringetelo delicatamente tra il pollice e l'indice: una donna eccitata raramente prova il dolore del "pizzico"; sarà comunque il suo stesso clitoride a dirvi se state facendo un buon lavoro.  E se siete già stati a letto insieme, provate a ricordare come la avete vista toccarsi durante la penetrazione: non c'è migliore maestra della vostra stessa amante!DENTRO LA VAGINALa tecnica dell'"autostoppista"Dopo la stimolazione esterna, è il momento di entrare dentro di lei. Infilate indice e medio quel tanto che basta a permettervi di tenere il pollice ben aderente al suo clitoride o all'ano. Muovete le dita all'interno con movimenti gentili, circolari o verticali o combinati (aiutatevi anche con la rotazione del polso), e continuate con la stimolazione del clitoride o dell'area pre-anale.Deeper and deeperNon tutte le donne lo trovano piacevole, e ve ne accorgerete senza dovrene parlare ma, se le vostre mani non sono corte e tozze, potreste arrivare a toccare la sua cervice. Ovviamente lei deve essere ben dilatata e in una posizione favorevole. La riconoscerete al tatto, sembra essere una piccola cupola spugnosa.Ritmo e musicalitàLa masturbazione è un'arte: rispettare i tempi di reazione e la fisicità del partnerè la chiave del successo. Pensate al ditalino come un regalo per la vostra amante, in questo momento tutta la vostra attenzione deve focalizzarsi sul ritmo con cui il suo orgasmo monta. Sono bandite la fretta e la monotonia.IL DITALINO ANALEAlla donna eccitata piace che si giochi con il suo culetto anche se potrebbe non saperlo. Testate la sua disponibilità, "coccolandole" il perineo. Poi passate a solleticarle la corona anale (l'entrata dell'ano) e, al momento opportuno, inserite il dito ben lubrificato in posizione leggermente orizzontale. Coinvolgetela con le parole, anche per capire se la pratica è gradita e come, eventualmente, aggiustare il tiro. La stimolazione anale spesso rivela il potenziale sconosciuto della femmina; quel misto di inibizione e leggero fastidio mescolato ad un'indefinita sensazione di piacere, potrebbe trasformarla in una pantera cui sarà difficile tenere testa. [...]

LA FORMA DEL POLLICE

Ci sono molti aspetti da osservare quando si studia il pollice, che è uno tra i più importanti indicatori del carattere nella mano.Come per le altre dita si deve osservare se è squadrato. arrotondato o appuntito, che riverberano una natura o disposizione pratica, artistica o idealistica.Se il pollice è rigido, cioè se la punta non si piega all’indietro in modo evidente, indica che la tendenza della persona è quella di essere ostinata, ha un carattere fermo, non accetta o non si adatta facilmente ai cambiamenti, cerca la sicurezza economica e la sua generosità non è spontanea.Se il pollice è flessibile, cioè se la falange unghiata si piega all’indietro senza resistenza, indica che la persona ha un carattere generoso che gode nel donare  o spendere denaro ed un individuo versatile, che si adatta alle circostanze, è irrequieto,  volubile ma tollerante, elastico, che si interessa di molte cose ed è un po dispersivo.Se il pollice è grande indica forza, successo, abilità, fiducia e confidenza di sè, capacità. Appartiene ad una persona che può essere un dirigente o una persona costruttiva. Questo pollice sostiene e rafforza le altre caratteristiche presenti nella mano.Se il pollice è piccolo indica un carattere languido, una persona che è più disposta a farsi indirizzare dagli altri invece che dirigere. Indica scarsa determinazione nei momenti difficili e quindi la tendenza ad essere sconfitto con facilità. Questo pollice indebolisce le buone qualità presenti nella mano.Normalmente il pollice ha grandezza media, cioè è lungo quanto il mignolo. Tale dimensione conferisce il potenziale di raggiungere un adeguato grado di successo.Volontà e ragioneLa prima falange del pollice (la falange unghiata) conferisce volontà e determinazione; la seconda conferisce la capacità di ragionare e il pensiero logico.Normalmente la seconda flange è leggermente più lunga della prima, indicando un naturale equilibrio tra volontà e ragione. appartiene alle persone che quando formulano un piano hanno la determinazione di portarlo a compimento con successo.Tuttavia se la seconda falange è evidentemente più lunga che la prima , la tendenza è di perdersi in ragionamenti su come entrare in azione senza essere efficace nell’azione, con una perdita di determinazione e di fattiva praticità.Quando al contrario è la falange unghiata ad essere più lunga dell’altra, la razionalità è offuscata dalla forza di volontà, così che la persona prima agisce e poi pensa. Questo atteggiamento può dare adito ad azioni nocive per se stessi. [...]

PARTICOLARI INTERPRETAZIONI DI VARI SEGNI DELLA MANO

Desbarrolles e Tricasso da Cerasani indicano particolari significati di alcuni segni che qui riportiamo. I monti ben rilevati: segno favorevole, felicità. Una sola linea sui monti: fortuna, buona riuscita. Due linee: cambiamento di situazione. Tre linee a uguale distanza e ugualmente profonde: grande fortuna e successo. Le stesse linee tortuose, ineguali e che si intersecano: delusione, ostacoli. Linee diritte e ben chiare che si volgono verso l’alto sono sempre segni favorevoli. Quando una linea perfettamente retta parte dal monte di Venere e sale direttamente al monte di Mercurio pura e senza ostacoli è un segno felice: amore e fortuna (connubio di Mercurio e di Venere). Questa linea però nella mano non intelligente e materiale significa anche una doppia forma di amore condannata dalla morale. LINEE E SEGNIMancanza delle linee del cuore e della testa Quando nella mano manca completamente una di queste due linee è minaccia di grave fatalità, di una malattia gravissima o di un fatto catastrofico. Linea spezzata della testa La linea spezzata della testa indica grave ferita alla testa o a qualche membro. Su mani di criminali predice morte violenta . Linea della testa in rapporto all’arte Se la linea della testa è molto lunga e diritta è sempre in antitesi all’amore per l’arte; se nella stessa mano vi è la linea del Sole indica desiderio di ricchezze. Attitudine alle scienze Una mano che possegga una bella linea della fortuna , la linea del Sole e una lunga linea della testa oltre a dita nodose indica forte disposizione alle scienze. Doppia linea del cuore Significa grande potenza amorosa . Linea della vita lunga Se la linea della vita si estende nel palmo della mano fino a toccare il monte della Luna vicino al braccialetto questo annuncia una lunga esistenza. Altrettanto è pronosticato se la linea vitale è alla fine molto inclinata verso il monte di Venere . Linea della testa corta Se la linea della testa è corta indica vita breve e carattere maligno. Bella linea della testa Se la linea della testa è diritta e nitida annunzia che si conserveranno vigili i sensi della vista e dell’udito e la memoria sino a età avanzata. Se sulla linea si trovano punti scuri, annunziano disturbi ai denti, agli occhi e alle orecchie. Mano molto segnata Se la mano è coperta da molti segni con la linea della testa unita all’inizio della linea della vita e un poco inclinata verso il monte della Luna, specialmente se vi è anche la linea del Sole, il soggetto avrà una intelligenza superiore. Tutte le eccitazioni nervose producono una sensibilità eccessiva, però questa sarà dominata e regolata se la linea della testa sarà molto accentuata.Linee che volgono verso l’altoLinee che salgono dal monte di Mercurio alla prima giuntura del mignolo indicano persona lussuriosa e disonesta Se la linea del cuore sale sul monte di Giove senza rami predice pericolo di morte violenta e indica mano sfortunata Linee che partono dal monte di Venere attraversano la linea vitale e la linea della testa indicano persona litigiosa e furiosa Una linea che parte dal monte di Venere e va verso il monte di Mercurio attraversando il palmo della mano avverte che si avrà amore disonesto e lussuria vergognosa Una linea del cuore che si biforca alla fine e manda un ramo sul monte di Giove mentre l’altro si incurva verso il pollice attraversando la linea vitale annuncia persona sfortunata Se un ramo si dirige invece fra l’indice e il medio indica persona tranquilla e fortunata Una linea che sale dal fondo del monte di Venere con una curva indica persona timida e maligna Una linea che parte dalla base del monte di Venere attraversando la linea della vita e si volge verso la percussione indica debolezza causata da eccessi La linea cosiddetta “sorella” della linea vitale se è divisa in più punti e doppia indica persona lussuriosa Una linea sul monte di Venere che sale sulla falange del pollice è segno di amore incestuoso La linea vitale che all’inizio si biforca e non è unita alla linea della testa indica persona infedele e bizzarra Una linea che sale dal monte di Apollo alla terza falange del dito mignolo formando una curva indica tendenza al furto Una linea che sale dal braccialetto verso la percussione è segno di carattere litigioso Una linea che sale dal braccialetto verso il mignolo denota persona loquace. Una linea che sale dalla radice del mignolo indica persona ingegnosa Linee che partono dal basso del monte di Venere e attraversano la linea della vita indicano viaggi Linee profonde dal basso in alto presso la percussione annunciano persona rozza e sciocca Piccole linee sul monte di Apollo che tendono verso il monte di Mercurio indicano disturbi renali Linee che volgono verso il bassoUna linea sotto i monti di Saturno e di Apollo che si si incurva verso la linea del cuore indica volontà di dominio Linee sul monte di Venere che vanno dall’alto al basso nel senso della linea vitale promettono eredità Una linea che parte dalla linea del cuore e scende verso la percussione indica che nasceranno dissapori con i parenti La linea che parte fra l’indice e il medio e va verso il monte di Mercurio parallela alla linea del cuore indica individuo interessato ad ogni scienza ma non molto costante Se dalla linea del cuore partono alcuni rami verso la linea della testa è segno che il soggetto per la sua leggerezza andrà incontro a gravi inconvenienti Alcune linee sul monte di Apollo provenienti dalla radice dell’anulare indicano individuo prudente e morigerato Se la linea vitale finisce sul braccialetto ramificandosi significa che il soggetto ha carattere instabile e leggero e che vivrà a lungo La linea epatica che si biforca verso il braccialetto con un ramo che scende su questo, è segno di grave incidente, forse mortale Se la linea della testa alla fine si biforca indica persona astuta e ipocrita Una linea tortuosa che scende sul monte di Apollo partendo fra il medio e l’anulare annuncia persona presuntuosa, instabile, poco equilibrata La linea del cuore che parte fra l’indice e il medio e si incurva dove tocca la linea di Saturno indica grave pericolo. Per le donne vi sarà pericolo durante un parto Se la linea del cuore parte senza rami sotto il monte di Saturno facendo arco verso la linea della testa indica prodigalità e leggerezza Punti, croci, stelle e semicerchiUna stella sulla linea epatica dove si incontra con la linea della testa è segno di sterilità. Punti sulla linea epatica indicano disturbi allo stomaco Una croce o una stella sotto il monte di Apollo e vicina alla linea del cuore significa fortuna e ricchezza Un semicerchio sul monte della Luna con le estremità rivolte verso la percussione è segno di gravissimo incidente Croci sul monte di Venere indicano lussuria e adulterio Una croce sulla terza falange del dito significa fortuna attraverso donne (anche matrimonio ricco) Due semicerchi posti in senso contrario tra loro sulla seconda falange del pollice indicano infedeltà e malignità Una croce o una stella sulla seconda falange del pollice su mani di donna indica lussuria Una piccola croce nell’angolo formato dall’incrocio della linea della vita con quella della testa è avvertimento di inimicizie e persecuzioni Una croce sotto la linea della testa vicina alla percussione avverte che si avrà fortuna e si conquisterà la ricchezza molto avanti negli anni Una croce nel piano di Marte e punti scuri nel palmo di una mano che abbia unghie corte e con la linea della testa troncata in vari punti sono invece indice di epilessia Tre crocette sul monte della Luna indicano che il soggetto è falso; ha menzogne con tutti e inganna anche se stesso Una croce fra il monte di Apollo e quello di Mercurio vicino alla linea del cuore annuncia mancanza di denaro e relative preoccupazioni Una croce sulla linea della testa quando la linea della vita è spezzata annuncia pericolo di gravi incidenti o di malattie cerebrali Un punto sotto il dito di Apollo indica che si avranno affanni per ragioni di cuore che potranno influire sul successo artistico . Un punto sotto il dito di Mercurio è indice di preoccupazioni per affari e commerci Una stella sotto il dito di Saturno indica che vi è pericolo di accidenti gravissimi. Orgoglio fatale . Semicerchi sul monte della Luna avvertono che vi è eccesso di fantasia. Se sono sulla mano di un uomo è segno che egli si lascia soggiogare da donna stravagante e capricciosa.Ricordiamo che le linee e i segni devono essere interpretati nel loro insieme perché non hanno valore assoluto per se stessi ma soltanto in rapporto a tutte le altre caratteristiche della mano. [...]

I vostri problemi di sesso e sessualità sono subito risolti!