LA MUTAZIONE DEL DRAGO

2Questa posizione permette una penetrazione più profonda, quindi l'uomo non dovrebbe penetrare la donna finché essa non raggiunge la pienezza dell'eccitazione e la vagina non arriva al culmine della dilatazione. In questa unione l'uomo può trovare soddisfazione solo in modo impersonale. Le gambe sollevate della donna ostacolano il contatto visivo e lo sforzo che egli fa per sostenerle rende scomodo il rapporto; in più, la clitoride non può essere stimolata dal pene.

Non è una posizione comoda ed è faticosa ma comunque per chi vuole provare un penetrazione diversa la consiglio. La donna deve tenere le gambe dritte e il più unite possibile.

L'uomo si deve servire delle sue mani, con una preme le gambe della donna, con l'altra introduce il pene in vagina.

Articolo letto 2986 volte.

CONTENUTO PER ADULTI

I vostri problemi di sesso e sessualità sono subito risolti!