IL TEST HIV IN FARMACIA COME COMBATTERE AIDS

Image title

Partiamo dal principio:  Che cos’è l’HIV?

Il virus da immunodeficienza umana, conosciuto come HIV, causa l’AIDS infettando e danneggiando parte delle difese immunitarie del corpo. Ad oggi la malattia causata da questo virus è gestibile, a patto di diagnosticarla in modo precoce.

Come si trasmette l’HIV?

L’HIV può essere trasmesso attraverso il diretto contatto con il sangue o con i liquidi del corpo di qualcuno che è stato infettato, il contatto di solito avviene scambiandosi aghi o avendo rapporti sessuali non protetti con una persona infetta. Un neonato può contrarre l’HIV dalla madre che è infetta. La trasmissione attraverso rapporti sessuali è senza dubbio la modalità con maggior impatto in Italia. Ma acosa serve il test? Non basta un esame del sangue o l’osservazione dei sintomi?

Per una diagnosi certa del contagio è necessario sottoporsi al test specifico, perchè i normali esami del sangue e gli eventuali sintomi non danno informazioni utili fino alle fasi più avanzate della malattia, che possono comparire dopo molti anni dal contagio.

Dove posso fare il test?

Fino a poco tempo fa era possibile sottoporsi al test, con un prelievo del sangue, in qualsiasi laboratorio od ospedale e salvo occasionali campagne di sensibilizzazione non c’erano alternative; è invece oggi possibile acquistare un test in farmacia per verificare in pochi minuti la propria condizione. Si raccomanda di leggere interamente la documentazione acclusa per capire esattamente limiti e significato del test.

Dove si acquista?

Un soggetto maggiorenne può acquistare il test in tutte le farmacie e parafarmacie al prezzo consigliato di € 20.00, senza obbligo di ricetta medica. Se in farmacia non venisse trovato in banca dati fornire al farmacista il seguente codice ministeriale: 97.12.68.634 con cui sarà possibile ordinarlo senza dubbi di sorta.

Come funziona l’autotest?

Il test si basa sul prelievo di una piccola quantità di sangue dal polpastrello, con un apposito strumento monouso presente all’interno del campione.

In quanto tempo si ottiene il risultato?

L’esecuzione del test richiede circa 5 minuti, più 15 minuti di attesa per la lettura del risultato.

È sicuro?

Se viene usato correttamente l’autotest HIV assicura un’elevatissima attendibilità, vicino al 100%; più in particolare al test viene riconosciuta (fonte: confezione del test)

  • una sensibilità del 100% (vengono cioè correttamente riconosciuti tutti i soggetti sieropositivi),
  • una specificità del 99.8% (esiste quidni un piccolissimo rischio di falso positivo, ossia di risultato positivo in un soggetto sano).

Proprio per questo motivo in caso di esito positivo è indispensabile prendere contatti con il proprio medico per una conferma di laboratorio. Quest’elevata sensibilità si raggiunge ovviamente a patto di eseguire il test seguendo con scrupolo le indicazioni presenti all’interno della confezione.

Posso fare il test subito dopo il comportamento a rischio?

No, è purtroppo necessario attendere il periodo finestra; nel caso dell’autotest è pari a 3 mesi, quindi facendo il test prima di questo tempo si rischia di rilevare dei falsi negativi.
A questo proposito è molto importante sottolineare che:

  1. Nel caso in cui il comportamento a rischio sia appena avvenuto, possibilmente meno di 4 ore e comunque non più di 72, bisogna rivolgersi rapidamente al Pronto Soccorso per valutare la Profilassi Post Esposizione, una terapia in grado di ridurre drasticamente il rischio di contagio. Per approfondire clicca qui.
  2. Con i test disponibili in ospedale e nei laboratori privati si riescono a ottenere risultati molto affidabili già a 30 giorni dal rapporto.

Cosa rileva il test?

Il test rileva nel sangue la presenza di anticorpi prodotti dall’organismo e diretti contro il virus, per questo è necessario attendere fino a tre mesi; i test di laboratorio permettono invece di cercare anche porzioni del virus stesso, accorciando quindi i tempi per una diagnosi.

Cosa devo fare se il risultato è negativo?

Se il risultato dell’autotest è negativo significa che il paziente non è stato contagiato dall’HIV, a patto che l’esposizione non sia avvenuta negli ultimi tre mesi prima del test, in questo caso sarà necessario ripeterlo.
La documentazione consiglia di ripetere comunque dopo qualche ulteriore mese il test a scopo precauzionale.

Cosa devo fare se il risultato è positivo?

  1. Rivolgersi il prima possibile a un medico per informarlo dell’esito del test.
  2. Come per i test tradizionali effettuati in ospedale è necessaria una seconda conferma, attraverso un test western-blot effettuato in ospedale. Sono rari ma possibili del falsi positivi, ossia dei risultati positivi in soggetti sani, ma il test western-blot può chiarire definitivamente la situazione.
  3. In caso di esito nuovamente positivo si verrà messi in contatto un centro di infettivologia ed essere così seguiti. Per informazioni www.npsitalia.net

Anche se sieropositivi è ad oggi possibile condurre una vita del tutto normale, anche avere dei figli, a patto di farsi seguire da personale specializzato.

Quali altri test sono disponibili?

  • HIV-Ab/Ag: Questo è il test in assoluto più comune e quello normalmente usato in ospedale; rileva gli anticorpi e l’antigene p24. Garantisce affidabilità vicino al 100% già a un mese, anche se si consiglia la ripetizione a tre mesi dal comportamento a rischio.
  • HIV-Western Blot: Test di conferma usato in caso di altro test positivo.
  • Test sulla saliva: Poco diffuso in Italia, molto di più all’estero, permette di ottenere la risposta entro 20 minuti cercando gli anticorpi su un campione di saliva.

Cosa contiene la confezione di autotest che si acquista in farmacia?

  • Una bustina sigillata contenente
    • 1 autotest,
    • 1 tappo contenente un liquido reagente,
    • 1 bisturi di sicurezza,
    • 1 cerotto,
  • un supporto,
  • una garza sterile,
  • una salvietta disinfettante,
  • un foglio di istruzioni.

C’è qualcosa che può interferire sul risultato del test?

Ad oggi non si conoscono farmaci, malattie, alimenti, … che possano influenzare l’esito dell’autotest HIV.
Possono invece essere causa di falsi negativi:

  • Situazioni di immunodeficienza avanzata,
  • infezione da una variante rara del virus HIV,
  • esecuzione su soggetti sieropositivi in terapia antiretrovirali.

Come si effettua il test?

A questa pagina è possibile visionare le istruzioni d’uso che sono accluse al test.

Posso effettuare il test e poi leggere il risultato domani mattina?

No, l’esito è affidabile se letto dopo 15 minuti dal momento in cui si inserisce il dispositivo di test sul supporto e non oltre i 20 minuti.

Il test è negativo, posso stare tranquillo?

Se il risultato è negativo è necessario verificare di non trovarsi nel periodo finestra, ossia di non aver avuto alcun tipo di comportamento a rischio (rapporti, contatti con sangue, …) negli ultimi tre mesi.
Attenzione, un risultato negativo non esclude la presenza di altre possibili malattie sessualmente trasmesse.

Il test è positivo, sono sicuramente malato?

È probabile che sia stato effettivamente contagiato, ma 2 persone su 1000 possono ottenere un falso positivo (ed essere cioè sani). Rivolgersi appena possibile a un medico per verificare, perchè il test dovrà essere confermato da un esame svolto presso un laboratorio d’analisi. Nel frattempo continuare a usare il preservativo, SEMPRE.

Il test non è né positivo né negativo, cosa significa?

Il risultato non è valido e non permette alcuna considerazione; dovrà quindi essere ripetuto; in caso di ripetuti test invalidi rivolgersi a un medico.

Dove posso chiedere ulteriori informazioni?

  • Numero verde AIDS del Ministero: 800.861.061
  • Azienda distributrice, Mylan, per dubbi sull’autotest: +39.06.522.84.300
  • Azienda produttice, AutoTestSante
  • Network persone sieropositive, associazione onlus
  • Lega Italiana per la lotta contro l’AIDS

Fonte: http://www.farmacoecura.it

Articolo letto volte.

SCOPRI Altri contenuti

CONTENUTO PER ADULTI

STAI CERCANDO UN CONSULTORIO?

Utilizza questo modulo di ricerca per selezionare la zona in cui cercare un Consultorio familiare:

I vostri problemi di sesso e sessualità sono subito risolti!