community of e-motions

domande su problemi sessuali

La risposta della Dottoressa XXX alle vostre domande sul sesso

passione.. 2

La domanda di nini: Carissima dottoressa, Spiegare come stanno le cose sarà un po' lunghetto temo.. Io e F. ci siamo messi insieme a 20 anni. Dopo un paio di mesi che uscivamo insieme (non ci potevamo vedere molto il primo periodo) gli ho chiesto se avesse avuto altre ragazze, e lui ha risposto si, 2. Un mesetto dopo circa, ho deciso di fare l'amore con lui, perchè era una persona speciale, ero pronta, con lui stavo bene davvero, non mi annoiavo dopo poco come con i precedenti. Ero molto convinta. Però il fatto che ci fossero state altre prima di me mi faceva stare male, una piena "gelosia retroattiva". Per questo ero un po' chiusa verso il sesso, intendo ciò che non fosse (o si discostasse )dal fare "l'AMORE". Mi ha detto che ero la prima con cui faceva l'amore, con le altre era stato solo sesso. E questo mi faceva anche dubitare della sua "morale". (dopo questa informazione sono diventata un po' bacchettona su questi temi) Dopo quasi un anno, dopo un mio rabbuiamento per la solita questione, ha fatto "outing". Ero stata la prima. (ho capito x la prima volta perchè dicono di sedersi prima di ricevere certe notizie, meno male che lo ero) Quando gli avevo fatto la domanda si era vergognato, pensava che io avessi avuto altre esperienze e mi ha mentito. Poi non ha avuto il coraggio di dirmelo, perchè era sempre + difficile. Mi ha detto che poi all'epoca non avendo avuto esperienze vere e proprie e non conoscendo "quel mondo" non gli sembrava molto importante. Poi vedendomi stare male, standoci male a sua volta ha confessato. Col sennò di poi molte cose trovavano un senso. (I problemi coi preservativi, il fatto che alcune cose gli e le ho spiegate io indicandogli i foglietti illustrativi....) L'ho perdonato perchè in fin dei conti mi ha tolto un grande peso. Aggiungendone un altro, la bugia, però pié sopportabile. Anche perchè l'avrò visto piangere per altri motivi (seri) un paio di volte, ma su questo argomento alla fine non riesce a trattenersi. All'inizio gli ho detto che lo perdonavo. troppo presto forse. Mi continuavano a ronzare rabbia e cose da dirgli. Abbiamo avuto solo 3-4 discussioni su questo argomento, l'ultima un mesetto fa. All'inizio ci resta male, si difende o rimane nel mutismo, poi mi chiede scusa (una volta in ginocchio per strada, e lui è orgogliosissimo..), piange, giura che si sente una merda. L'ultima volta forse è stata quella buona, ora ripensandoci non sento pié montare la rabbia e la cattiveria. So che anche questo può aver influenzato il mio desiderio. So anche che il commento di alcuni sarebbe: "ma come fai a stare con uno che ti racconta una balla così.." eppure a parte questo è sempre stato fantastico, farebbe ed ha fatto di tutto per me, mi tratta benissimo, con lui sto bene. Mi sopporta :) e mi supporta. Al momento cercherò di togliere il tabé all'argomento bugia, in modo che lui non entri in fase depressiva-annichilimento e sia così + facile eviscerare il problema, e possibilmente ridimensionandolo "smitizzandolo" . E, sia a causa di tutto questo o no, il mio problema è la mia testa che non smette di pensare, ricordare, collegare, etc in nessun momento (ps: questo continuo arrovellarsi mi causa abbastanza spesso [come ora :) ] anche insonnia) Ma, come si dice, quando non vuoi pensare al leone pensi al leone pié del solito. E per me si traduce in pare mentali sull'essere o meno coinvolta. Inoltre ho smesso di prendere la pillola e sono passata al nuvaring, che sembra aver migliorato la fluidificazione rispetto alla prima.. Ulteriore ipotesi: i rapporti che per un periodo mi causavano problemi di bruciori (niente malattie) potrebbero avermi "bloccato" per l'insorgenza di questo problema.. Isomma, è un bel caos. Mi scuso della prolissità ma non so come riassumere ulteriormente la situazione mantenendone le parti importanti. Grazie mille per la sua disponibilità, gentilezza e dell'interesse dimostrato verso di me e dei tanti altri che si fidano di lei. Un bacio

La risposta della Dott.ssa XXX:

Eccomi a te cara Nini. Ah il rancore sopito, quanti danni che fa'! E' naturale che il tuo livello cosciente ti dice che per te è tutto a posto, che ormai gli avvenimenti narrati sono cosa passata e che l'astio si è dissolto, perchè se così non fosse, se tu dovessi dirti che sei e rimarrai molto ma molto arrabbiata con lui, che la sua scelta iniziale di fondare tutto su una bugia solo per vergogna non riesci proprio a mandarla gié, anche se c'hai provato in tutti i modi, allora sapresti anche che il passo successivo sarebbe quello di separarti da una persona con cui non riesci ad andare avanti come dovresti, se pure il resto è fantastico e lui è premuroso. Ma evidentemente una parte di te ama questo ragazzo e non vorrebbe arrivare a soluzioni drastiche, così ti preservi in parte dicendoti che l'accaduto è acqua passata, che va tutto bene, peccato quell'unico neo di non riuscire a provare un orgasmo, di avere spesso fastidi vaginali, a volte scarsa lubrificazione e via dicendo....Il rancore, il senso di vendetta,l'odio, il tradimento profondo che si avverte quando qualcuno di cui ci fidiamo ci mente, sono tutte risultanti di una ferita profonda, pié il dolore è stato intimamente sofferto pié la risposta può essere violenta, ma non solo nel senso stretto del termine. La violenza può anche svilupparsi interiormente, senza dare sfogo all'esterno, può generare insonnia, mostri mentali che ci assalgono e che ci fanno di tanto in tanto sobbalzare il cuore come cavalli al galoppo, domande su domande che non hanno mai un interlocutore e quindi nessuna risposta generando così un circolo, una spirale che si ripiega su se stessa in un vortice mentale che gira ad una tale velocità che a volte ci sembra di avere dei mancamenti, dei giramenti di testa, la vista offuscata... Iniziamo con il dire che il sonno è il lenimento del corpo. Dormire è vitale quanto mangiare, bere e respirare. E' fondamentale che tu ristabilisca un regolare equilibrio tra veglia e sonno. In questo devi aiutarti: stancati fisicamente, prendi delle tisane rilassanti o un po' di valeriana dopo cena, fai degli esercizi di respirazione prima di andare a letto, non andare a dormire con questioni quotidiane irrisolte che creano ulteriori pensieri. Dormire quanto serve al corpo per acquisire l'energia che occorre per il giorno seguente aiuta molto la mente; schiarisce le idee, ci fa vedere meglio come stanno le cose, ci rende meno fragili interiormente. Io non ho la risoluzione al tuo problema, perchè esso deriva dalla relazione che hai e da quanto realmente sei disposta a metterti in gioco e ad andare avanti. Chiediti seriamente cosa senti e come staresti senza il tuo F., dai a te stessa una risposta onesta e realistica su cui poi fare delle scelte. Il cambiare metodo contraccettivo, aiutare la lubrificazione vaginale, risolvere i fastidi quando si presentano è solamente un placebo momentaneo che non risolve i tuoi problemi che risiedono nella mente e nel cuore e sono quelli che vanno aiutati. Per arrivare alla soluzione definitiva di un problema bisogna curare la sorgente e non le conseguenze che il problema stesso crea. Purtroppo però come hai notato tu stessa non è che si dice: si io lo perdono, e così è. Dovrai fare un lungo lavoro su te stessa se sceglierai di non volerti separare dal tuo compagno, perchè il problema non è di semplice o rapida soluzione, ma innanzitutto decidi se vale la pena fare questo percorso o se la tua non sia solo paura di una nuova vita.Tu scrivi: so che anche questo può aver influenzato il mio desiderio...io ti rispondo che E' questo che ha influenzato il tuo desiderio, ed è questo che va concretamente superato e risolto per cambiare lo stato attuale delle cose.Un saluto Nini! Dottoressa XXX

2006-11-14T10:00:00.000Z

COMMENTA ANCHE TU QUESTA DOMANDA!

Per lasciare un commento devi essere registrato o aver effettuato l'accesso!

NO COMMENT!

Nessuno ha ancora commentato questo articolo: lascia per primo un commento!

STAI CERCANDO UN CONSULTORIO?

Utilizza questo modulo di ricerca per selezionare la zona in cui cercare un Consultorio familiare:

Cerca tra le risposte sul sesso e sui problemi sessuali

Cerca tra le risposte

Stai cercando la risposta giusta e non vuoi fare alcuna domanda alla Dottoressa XXX? Cosa aspetti, inserisci una parola chiave o una frase ed effettua la ricerca tra tutte le domande/risposte del nostro archivio: