community of e-motions

domande su problemi sessuali

La risposta della Dottoressa XXX alle vostre domande sul sesso

ancora io

La domanda di korneb10: ....prima di tutto grazie per le sue risposte.!..nella sua risposta precedente lei ha detto che ci possono essere svariate motivazioni che potrebbero portare a questa mancanza di sensibilita'...quali potrebbero essere...?...come le scrissi la prima volta, gia' ho fatto una visita andrologica, il medico alla fine dopo 2 visite mi disse che stavo benissimo, pero' io non gli ho parlato di questo problema di sensibilita', perche' non me n' ero reso conto.....se c'era qualcosa che non andava in questo senso lui poteva capirlo...?...riguardo ai rapporti mi capita una cosa strana.......alla prima penetrazione eiaculo in brave tempo, poi se l'erezione e ancora buona e riesco a continuare ci vuole un eternita', e spesso mi e capitato di non arrivare all' eiaculazione perche dopo tanto tempo viene meno, anche se all'inizio l'erezione era buona.penso che questo succede proprio perche' non sento niente..!..cosa mi puo' dire..?...cmq non sto usando piu' il cialis.....la ringrazio in anticipo...

La risposta della Dott.ssa XXX:

Caro Korneb si ricordo che hai fatto delle visite specialistiche però se posso dire spassionatamente la mia un medico che cura i sintomi (quindi prescrive il Cialis) e non ne ricerca le cause non è affidabile al 100%. E' pur vero che prima di recarci a fare una visita specialistica dobbiamo avere presente un quadro generale altrimenti al medico si forniscono solo elementi parziali e la diagnosi non sarà del tutto corretta, quindi ora che hai evidenziato che non solo hai un'eiaculazione piuttosto rapida, ma che conseguentemente esiste anche una mancanza di sensibilità, sono già due buoni elementi che possono indurre l'andrologo a volerti sottoporre ad altri esami per verificare alcune risposte agli stimoli.Indubbiamente il motivo della perdita di erezione e di mancato orgasmo nel secondo rapporto sessuale sono collegati alla mancanza di sensazioni, che sono quelle che ci portano al culmine del piacere.La perdità di sensibilità può essere sia un fattore psicologico (quindi da curare con il supporto di uno psicoterapeuta) o nervoso. Prima di giungere a conclusioni va effettuata una visita in cui lo specialista decide se sia opportuno effettuare degli esami in merito alla questione. Un saluto. Dottoressa XXX

2007-05-17T10:00:00.000Z

COMMENTA ANCHE TU QUESTA DOMANDA!

Per lasciare un commento devi essere registrato o aver effettuato l'accesso!

NO COMMENT!

Nessuno ha ancora commentato questo articolo: lascia per primo un commento!

STAI CERCANDO UN CONSULTORIO?

Utilizza questo modulo di ricerca per selezionare la zona in cui cercare un Consultorio familiare:

Cerca tra le risposte sul sesso e sui problemi sessuali

Cerca tra le risposte

Stai cercando la risposta giusta e non vuoi fare alcuna domanda alla Dottoressa XXX? Cosa aspetti, inserisci una parola chiave o una frase ed effettua la ricerca tra tutte le domande/risposte del nostro archivio: