community of e-motions

domande su problemi sessuali

La risposta della Dottoressa XXX alle vostre domande sul sesso

Come si fanno i ditalini x favore sn in panico

La domanda di Shadow: Sono 10 mesi che sto con la mia ragazza e ancora nn ho imparato a fargli i ditalini, un po che siamo tt e due timidi e un po che lei nn mi da nessuna retta... Io dalla prima volta che glie l'ho ftt mi ha detto subito che gli avevo fatto male e di non entrare pié, poi in questi ultimi tempi ci ho riprovato e a lei fa molto meno male che all'inizio. Quindi io vorrei chiedere il metodo di fare dei buoni ditalini per farla almeno un po eccitare... grazie

La risposta della Dott.ssa XXX:

La forma piu' comune di masturbazione femminile e' la stimolazione del clitoride, del monte di Venere o delle labbra vaginali mediante sfregamento piu' o meno lieve o pressione. La stimolazione del clitoride puo' essere eseguita direttamente sfregando o manipolando lo stesso corpo del clitoride, oppure indirettamente con una pressione sul monte di Venere o lo stiramento delle labbra vaginali. Il glande del clitoride viene di rado stimolato direttamente in quanto e' molto sensibile. Se la stimolazione clitoridea viene praticata in un'unica zona per lungo tempo, o se si stimola intensamente un unico punto, le sensazioni piacevoli possono attenuarsi, perche' la zona si intorpidisce leggermente. E' interessante notare che pochissime donne si masturbano mediante l'inserzione di un oggetto nella vagina: Kinsey e i suoi collaboratori rilevano che il 20% delle donne usava questo metodo, mentre la Hite scopri che solo 1'1,5% si masturbava esclusivamente attraverso la vagina. Inoltre, solo una minima percentuale di donne si masturba abitualmente stimolandosi anche il seno (nel campione studiato da Kinsey solo l'11%). La maggior parte delle donne si masturba in posizione supina, mentre alcune preferiscono stare in piedi o sedute. Altre donne preferiscono sfregare i genitali contro un oggetto come un cuscino, una sedia, la spalliera del letto o la maniglia della porta. Come variante, la donna puo' sfregare i genitali con velluto, pelliccia, seta o qualsiasi altro materiale soffice. Il 3% circa delle donne si masturba stringendo le cosce l'una contro l'altra ritmicamente, e alcune preferiscono il massaggio idrico della regione genitale e perineale. Anche l'uso di olii e lozioni e abbastanza comune ma in genere e' un aspetto secondario dell'esperienza della masturbazione. Con il diminuire della disinformazione e delle inibizioni femminili riguardo alla masturbazione, e' andato diffondendosi l'uso dei vibro- massaggiatori per intensificare le sensazioni erotiche. Esistono diversi tipi di vibratori che si differenziano per misura, forma e disegno. Alcuni sono cilindrici e simili a un pene, altri offrono una possibilita' di scelta nel tipo di stimolazione. L'intensita' della vibrazione aiuta la donna a raggiungere piu' facilmente l'orgasmo durante l'autostimolazione. Tuttavia l'orgasmo provocato alquanto velocemente dal vibratore puo' creare problemi. Se una donna usa spesso questi mezzi meccanici per raggiungere in fretta l'orgasmo, non riuscira' ad apprezzare le varie fasi dell'eccitamento sessuale e il conseguente rilassamento. In effetti, il suo piacere puo' in tal caso diminuire, lasciandole un senso di frustrazione o di irrequietezza. L'uso del vibratore va comunque considerato obiettivamente per come e' vissuto da ciascun individuo: un giocattolo, un "ponte", un sostegno, un mezzo per ottenere la risposta sessuale desiderata, oppure la sostituzione di un partner assente in un momento di bisogno. L'aspetto piu' importante e dunque l'obiettivita', poiche' l'abuso del vibratore, come l'abuso di cibo, puo essere un mezzo per mascherare esigenze reali e sentimenti genuini. Durante la masturbazione si possono inserire altri oggetti nella vagina: esistono peni in plastica e strumenti costituiti da una coppia di palline in metallo che si inseriscono nella vagina e provocano la stimolazione rotolando una contro l'altra. Inoltre e frequente l'uso di altri oggetti comuni, come candele, bottigliette, cetrioli, ecc. Tra gli oggetti usati meno di frequente figurano lo spazzolino da denti elettrico, il pene artificiale di ghiaccio e il piede di coniglio che si tiene solitamente come portafortuna.

2008-05-22T10:00:00.000Z

COMMENTA ANCHE TU QUESTA DOMANDA!

Per lasciare un commento devi essere registrato o aver effettuato l'accesso!

NO COMMENT!

Nessuno ha ancora commentato questo articolo: lascia per primo un commento!

STAI CERCANDO UN CONSULTORIO?

Utilizza questo modulo di ricerca per selezionare la zona in cui cercare un Consultorio familiare:

Cerca tra le risposte sul sesso e sui problemi sessuali

Cerca tra le risposte

Stai cercando la risposta giusta e non vuoi fare alcuna domanda alla Dottoressa XXX? Cosa aspetti, inserisci una parola chiave o una frase ed effettua la ricerca tra tutte le domande/risposte del nostro archivio: