community of e-motions

domande su problemi sessuali

La risposta della Dottoressa XXX alle vostre domande sul sesso

Pochi rapporti: perchu00E9?

La domanda di ratio: Gentile Dott.sa XXX, ho un problema con la mia ragazza e non so come risolverlo. Le spiego la situazione. Io ho 25 anni, lei 23. Siamo insieme da 8 anni e da 6 abbiamo rapporti sessuali. Da qualche anno però la situazione non è delle migliori. I ns. rapporti si sono ridotti a 1 o 2 al mese, per lo pié concentrati nei primi giorni di fine ciclo nei quali raggiunge sempre l'orgasmo. Prendeva la pillola ma ha smesso quasi subito in quanto iniziava ad ingrassare e non ne vuole sapere di riprovarci. 2 anni fa è stata operata ad una ciste alle ovaie ma la situzione non è cambiata. E' vero non abbiamo moltissime occasioni per stare tranquilli ma non si può certo dire che manchino del tutto. A volte ha lo stimolo ma basta un niente per "raffreddarla". A volte ha problemi di scarsa lubrificazione. All'inizio della ns. avventura la situazione era ben diversa, non perdavamo un'occasione per fare almeno del petting. Ora invece mi sembra molto pié imbarazzata... Ho pensato fosse un problema di troppa rutine, ho cercato quindi di renderla partecipe alle mie fantasie ma al di fuori delle classiche posizioni non vuole provare niente (e io non la forzo a provare cose che non le possano piacere). Mi sforzo di farle provare pié piacere possibile ma la situazione non cambia. Ne abbiamo parlato insieme, e mi ha confidato che soffre per questa situazione. Il sentimento che prova per me è fuori discussione ma neanche lei capisce cosa le stia succedendo. Le ho consigliato di parlarne con uno specialista ma ha paura di andare da un ginecologo (se non lo stretto neccessario) o da un medico in generale. In una delle poche visite di controllo dell'operazione che ho accennato sopra le è stata riscontrata una piccola "piaga" nell'utero che durante i rapporti a volte ha porqato a qualche piccola perdita ma il ginecologo le ha detto che non è niente di grave. Questo è il quadro della situazione. Sono convinto che sia solo un problema psicologico o ormonale ma sinceramente non so veramente come affrontarlo per risolverlo.

La risposta della Dott.ssa XXX:

Caro Ratio iniziare un rapporto di coppia a 15 anni è dura! E' vero si cresce insieme, ci s'incammina per strade con intenti similari, si fanno scelte che pensano sempre all'altro....ma c'è un risvolto della medaglia: non si hanno altre esperienze, e ad un'età così delicata e così importante per la formazione non è un bene, perchè 8 anni che vanno dai 15 ai 23 per una ragazza sono come 20 anni di matrimonio! Senza nulla togliere a tanti matrimoni che vanno benissimo, sfido però chiunque a dirmi che il sesso non diventa marginale, che non diventa di routine, che non sia sporadico. L'intervento che la tua ragazza ha subito non ha a che vedere con questo suo raffreddamento. In lei c'è un dissidio, probabilmente neanche cosciente, ti ama spiritualmente in maniera profonda, il solo pensiero che tu non ci sia pié nel suo quotidiano credo sia inimmaginabile, ma c'è una parte di lei che non sente pié "brividi", che si è assestata, come se fosse già arrivata al capolinea, ma sentirsi in questo modo a 23 anni è una gabbia troppo stretta che in qualche tipo d'insofferenza deve sfociare e guarda caso si riversa sempre in una sorta di apatia sessuale. Diciamo che riaccendere la situazione non è semplice...primo perchè tu stesso hai già escluso tutte le vie di fuga: ginecologo no; psicoterapeuta penso neanche a parlarne; la pillola che a volte stimola la libido e la lubrificazione no; parlare ne avete parlato; proposte di variazioni a tema sessuale ci sono state e senza successo...cosa ci rimane?? Qualcosa ci rimane, ma è uno stratagemma, uno sciocco e forse infantile modo di aggirare l'ostacolo...sai qual'è il miglior modo per accendere una passione sopita? La lontannanza e la gelosia, quella buona ed innocente intendiamoci, ma questo connubbio, che si alimenta vicendevolmente, è fuoco ardente per la sessualità. Rinasce il desiderio, si sviluppano le emozioni, tornano i brividi di cui parlavamo sopra e si ritorna ardentemente adoloscenti, e questo avviene ad ogni età. Stare sempre insieme, soffocarsi a vicenda, parlare di tutto e confidarsi come fratello e sorella, fa proprio si che si diventi alla fine come due familiari e questo uccide la passione, purtroppo è un dato di fatto. Cerca di dare una piccola scossetta alla mente della tua ragazza, fai in modo che ti desideri, io non posso dirti come, perchè non conosco le vostre abitudini, i vostri ritmi di vita, ma lascia che passi pié tempo senza di te, e vedrai che pian piano apprezzerà di pié la tua presenza...è semplice: tu credi che se mangiassi aragosta e caviale tutti i giorni dopo un mese non desidereresti un piatto di pasta al pomodoro? Semplicemente perchè l'essere umano desidera sempre di pié ciò che non può avere o può avere poco, quando una cosa, se pur meravigliosa diventa ovvia e abituale perde di attrattiva....riflettici e prova a vedere se cambia qualcosa seguendo il mio consiglio. Un saluto. Dottoressa XXX

2007-09-26T10:00:00.000Z

COMMENTA ANCHE TU QUESTA DOMANDA!

Per lasciare un commento devi essere registrato o aver effettuato l'accesso!

NO COMMENT!

Nessuno ha ancora commentato questo articolo: lascia per primo un commento!

STAI CERCANDO UN CONSULTORIO?

Utilizza questo modulo di ricerca per selezionare la zona in cui cercare un Consultorio familiare:

Cerca tra le risposte sul sesso e sui problemi sessuali

Cerca tra le risposte

Stai cercando la risposta giusta e non vuoi fare alcuna domanda alla Dottoressa XXX? Cosa aspetti, inserisci una parola chiave o una frase ed effettua la ricerca tra tutte le domande/risposte del nostro archivio: