community of e-motions

domande su problemi sessuali

La risposta della Dottoressa XXX alle vostre domande sul sesso

Problemi cn me stesso! AIUTATEMI!!!!please

La domanda di mac87: Bungiorno DOTTORESSA... Ho 19 anni ed ho un problema che mi stà "uccidendo" sono anni che ormai sto male... in questo ultimo periodo vado da un dottore che mi somministra delle medicine che a dire la verità mi fanno stare benino ma nn ho mai detto nulla di quello che vi dirò adesso... cmq la paura che mi fa stare male è quella di essere GAY!!! e questo a me nn va perchè mi piacerebbe tanto avere una famiglia dei bambini ed una moglie che mi ami e che mi faccia sentire bene!!! il vedere ragazzi fidanzati magari mano per mano oppure che si baciano mi fa piangere perchè lo vorrei fare anche io...vedo il futuro da solo senza nessuno!!! CMQ il problema dove sta... innanzitutto nn mi masturbo da nn so quanto tempo l'ultima volta è stata circa 3 anni fa... essermi masturbato mi turbò parecchio infatti da quella sera nn l'ho mai pié rifatto... il desiderio è forte ma cerco di controllarlo, ho paura che la mia mente mentre mi masturbo voli verso fantasie che io nn voglio neppure pensare e che mi possano continuare a star male... in tv sn sempre all'incerca di film non porno! perchè mi danno "fastidio" ma scene di nudo da parte del sesso femminile che di quello maschile appunto per mettermi alla prova!!! ma nn so distinguere sn in una fase di crisi totale... HO PAURA... però ora ho trovato la chat tipo msn e cerco di aggiungere nick sempre di donne appunto perchè voglio cercare di USCIRE con qualche ragazza... la cosa che mi solleva e che nn ho mai avuto intenzione di comprarmi un giornaletto porno gay oppure di vedermi un film gay... questo mi conforta!! però mi fanno stare male tante altre cose sempre riguardanti questo problema. Mi ricordo che da bambino quando mi portavano a vedere delle partite di basket mi piaceva andare negli spogliatoi dei maschi per cercare nn so cosa... una volta mi ricordo che nascosi delle mutante di un giocatore...!!! poi mi ricordo che mi veniva a far visita un mio amico avevamo all'incirca 9/10 anni anche meno e a me piaceva che lo dovevo baciare, una volta lo portai anche in bagno e gli abbassai i pantaloni... però ricordo anche che abitava nel mio palazzo una bambina e mi piaceva fare l'amore cn lei e metterle le mani nei pantaloni provavo belle emozioni.. per quello che possa ricordarmi da piccolo!!! cmq questi sn alcuni ricordi che mi hanno segnato un po la mia vita e che mi tornato in mente come dei flash! mentre da piu grande tipo 12/13 anni andavo alle medie e li ho conosciuto ragazzi che mi hanno "svezzato" dicendomi di guardare canali porno addirittura si masturbavano in classe... Avevo un compagno di banco che conosceva tutte le trame dei film porno di una emittente locale e diceva che si masturbava sempre ogni notte, e a me questo faceva molto male perchè a volte anche io davo una sbirciatina a questi canali però stavo malissimo! perchè avevo paura di masturbarmi... senza portarla alla lunga questo mio compagno lo sognavo di notte in situazioni a dir poco imbarazzanti (ma nn di sesso tra noi due) solo vederlo, e toccarlo nella parte genitale, ogni sera che lo vedevo la notte me lo sognavo e mi eccitavo... forse mi immedesimavo in lui è questa la spiegazione che io mi sono dato... NON SO!!! ora nn pié perchè l'ho cancellato nn lo voglio pié vedere. SIGNORI QUESTA è LA MIA VITA MOLTO TURBATA VORREI UN GRANDE AIUTO DA PARTE VOSTRA PER CERCARE DI RISOLVERE UN PO DEI MIEI PROBLEMI ASPETTO UNA VOSTRA RISPOSTA!!! GRAZIE 1000

La risposta della Dott.ssa XXX:

Allora Mac la risposta è complessa, poichè articolata, quello che premetto è che ritengo che una semplice e singola risposta di una "sconosciuta" non credo possa esserti d'aiuto per quel poco che ho intuito da ciò che hai scritto. Credo che il tuo problema non sia essere gay, ma la paura di esserlo, detto così sembra tutto molto semplicistico, ma in realtà questo porterebbe ancor pié problemi, poichè sei tu stesso a reprimerti e punirti e questo ha fatto si che tu abbia talmente inibito la tua sessualità sotto ogni forma da far esplodere la fantasia, e se non ristabilisci un'equilibrio tra le due sfere non ti saranno pié sufficienti i farmaci che prendi. Inoltre avrei voluto tu mi dicessi perchè e da quale tipo di specialista sei in cura, e per quale ragione ti vengono somministrati dei farmaci (possa azzardare a supporre antidepressivi?) ad un'età così giovane in cui la psicoterapia può far molto. Comunque la risposta che ti darò non avendo i tempi e i modi per delle sedute analitiche è brutalmente pratica, in modo da darti un quadro completo su cui poter lavorare in tutto il tempo che ti occorre. Iniziamo con l'inquadrare le varie età di cui mi hai parlato come elementi determinati delle tua preoccupazione.A 6/7 anni si è alla scoperta delle differnze tra bambino e bambina e non conta quali siano, si è solamente incuriositi delle strane sensazioni che dà toccarsi e toccare chi è diverso o simile a noi. Durante l'adolescenza invece gli ormoni impazziscono e credo che i ragazzi siano alla spasmodicsa ricerca di qualsiasi cosa gli procuri un'erezione per potersi masturbare ovunque, è per eccellenza il periodo pié cameratesco per i maschietti, che parlano solamente di sesso: fatto, immaginato, sognato, di misure; è il periodo in cui capita di masturbarsi in gruppo, a volte a vicenda (ragazzi con ragazzi), tutto rientra nella norma, si è nella fase in cui si vorrebbe fare e avere tutto, mentre invece si è ancora agli albori delle proprie esperienze sessuali, quindi le fantasie raggiungono lidi in cui magari nella vita non ci si spingerà mai realmente. Infine arriva la tua età dove capita di frequente domandarsi se si è omosessuali, e questo avviene sia nelle ragazze che nei ragazzi, poichè s'inizia a vedere il sesso in una dimensione realistica e quindi si sa cos'è la trasgressione (anche se come concetto ormai non c'è pié nulla di realmente trasgressivo) ed è quella che serve alla nostra fantasia a volte per masturbarsi o eccitarsi, e cosa c'è di pié trasgressivo per una persona eterosessuale che pensare ad un amplesso con il proprio sesso? Solo che non ci si sente pié di confessarlo ad un amico/a o di parlarne apertamente perchè ci si ritiene anormali, strani, e allora inizano i dubbi e le paranoie e ci si chiede:ma sarò gay? Sarò bisex? Innanzitutto se hai letto le mie risposte a persone che mi espongono tali dubbi io consiglio sempre di verificare, che male c'è? Anche se rimanesse solamente un'esperienza, una curiosità soddisfatta, un dubbio risolto dov'è il male? Anzi, non può che essere un bene, perchè negare a se stessi una fantasia assillante può invece creare delle ossessioni che poi si ripercuotono in disturbi della vita sessuale (ansia da prestazione, eiaculazione precoce, impotenza ecc.). Ora veniamo a te nello specifico: la cosa pié elementare che possa dirti è che: DEVI masturbarti. All'inizio ovviamente sarà una sensazione forte, quasi ti disorienterà, ti potrebbe girare la testa, perchè sei grande e da troppo tempo non esplichi un atto che ha una sua funzione sia fisica che psicologica, e questo va fatto a meno che non si abbia una regolarissima vita sessuale, e mi par di capire che non è il tuo caso, anzi credo tu sia vergine, quindi i tuoi ormoni vanno riequilibrati, il tuo sperma va rinnovato e la tua mente deve rilassarsi, lasciando libera la fantasia, qualunque essa sia. Una volta eliminato questo controllo che tu volontariamente eserciti sulla tua vita sessuale si avrà nella tua mente una visione pié chiara di cosa provi per una donna o cosa per un uomo e forse scoprirai che tutte le tue paranoie altro non erano che un modo della tua mente di sfogare la mancanza di sessualità concreta.Ma questa seconda parte sarà da affrontare in seguito qualsiasi sia il risultato, ora devi occuparti di recuperare il tempo che hai perso nella normale evoluzione sessuale che si ha tra i 16 e i 19 anni, guarda delle immagini pornografiche com'è giusto che sia, e masturbati regolarmente, è umano, è naturale, è normale...non puoi flaggellarti per cose che hanno motivo di esistere e privartene per punirti, ti stai creando solamente la strada per dei grossi problemi psicologici e per l'impossibilità di amare, perchè si ama anche attraverso il sesso e attraverso l'amore per noi stessi e mi dispiace dirlo ma a me sembra che tu non ti ami per nulla. Caro Mac quello che potevo dirti te l'ho detto e spero che tutto questo raggiunga sia la tua mente che il tuo cuore e che ti dia la possibilità di comprendere, per altro aiuto o domande o per parlare semplicemente io sono qui quando posso. Un abbraccio. Dottoressa XXX

2006-08-27T10:00:00.000Z

COMMENTA ANCHE TU QUESTA DOMANDA!

Per lasciare un commento devi essere registrato o aver effettuato l'accesso!

NO COMMENT!

Nessuno ha ancora commentato questo articolo: lascia per primo un commento!

STAI CERCANDO UN CONSULTORIO?

Utilizza questo modulo di ricerca per selezionare la zona in cui cercare un Consultorio familiare:

Cerca tra le risposte sul sesso e sui problemi sessuali

Cerca tra le risposte

Stai cercando la risposta giusta e non vuoi fare alcuna domanda alla Dottoressa XXX? Cosa aspetti, inserisci una parola chiave o una frase ed effettua la ricerca tra tutte le domande/risposte del nostro archivio: