community of e-motions

domande su problemi sessuali

La risposta della Dottoressa XXX alle vostre domande sul sesso

aiuto!!

La domanda di pooccye: Cara Dott.essa XXX, sono una ragazza di 27 anni, da un anno circa sono fidanzata con un ragazzo di 30, anche se la nostra storia va avanti da 3 anni. Ci siamo lasciati da 15 gg, per modo di dire, perchè il secondo giorno di vacanze ho letto alcuni messaggi sul suo cellulare, inviati da lui, a degli uomini, conosciuti in una chat, si trattava di appuntamenti a tre, cavalcate, ecc.. Ero sconvolta, anche se avevo intuito qualcosa perchè non siamo mai riusciti ad avere rapporti sessuali. Lui si è giustificato dicendo che erano solo fantasie e scherzi e che con queste persone non si è mai incontrato, che il tutto derivava da degli abusi avuti da picoolo da parte di un suo zio. Inizialmente non ho voluto credergli ma alla fine ho ceduto, perchè lo amo! Lui continua a ripetermi che non è gay,che se fosse gay non proverebbe un sentimento così forte nei miei confronti, che mi ama e non riesce ad immaginare la sua vita senza di me, vuole farsi aiutare entrando in analsi perchè sa di avere un problema .. è così convincente!! Io sono distrutta, non faccio altro che pensare sempre alle stesse cose.. come ha potuto se dice di amarmi?? Lui dice di non riuscire ad avere rapporti con me perchè si sente debole, ma che mi desidera tantissimo, ed io avverto questo suo desiderio! Poi ci sono dei momenti dove gli ripeto che lui cerca solo di convirsi di amarmi ma in realtà non è vero! Credo che non riuscirò mai pié a fidarmi di lui, penso continuamente, quando non stiamo insieme, cosa sta facendo, a cosa sta pensando... Non riesco pié a dormire, mi gira continuamente la testa, credo di stare andando incontro ad una sorta di depressione ed esaurimento nervoso... ma nonostante tutto non riesco a distaccarmi da lui! Quando sto con lui mi sfogo, piangiamo insieme e mi tranquillizza e mi sembra che non sia successo nulla, poi torno a casa nel mio letto ed inizia l'inferno finquando non lo rivedo!!! Cosa devo fare??? Secondo lei dott.essa è gay? Il tutto può essere dipeso dagli abusi subiti da bambino? La prego di darmi delle risposte ne ho bisogno... GRAZIE MILLE!!!!

La risposta della Dott.ssa XXX:

Cara Pooccye in ogni "scherzo" esiste un fondamento di verità, ma pié spesso si celano semplicemente vere bugie, magari dette a se stessi. Mi chiedi se il tuo compagno è gay, potrebbe esserlo certamente, ma potrebbe non volerlo accettare, perchè rivelare una cosa del genere in alcuni ambienti lavorativi, in alcune famiglie, in certi status sociali è una condanna, un'onta da cui non si scappa pié, quindi è pié semplice convincere tutti di essere pazzamente innamorati della brava ragazza che piace alla mamma, con cui si possono frequentare le altre coppie di amici,e da sfoggiare nelle serate mondane. Il subire abusi crea profondi traumi che vanno prima o poi affrontati se si vuole avere una vita "normale" e si vuole stare in pace con se stessi e con gli altri, ma questo non spinge a diventare omosessuali o bisessuali, le inclinazioni sessuali fanno parte di noi a prescindere dai traumi della vita. Quello che mi chiedo è perchè una donna di 27 anni passa 3 anni della sua esistenza con un uomo con cui non ha rapporti sessuali, il sesso non fa parte dell'amore? Non è una grossa fetta di una coppia? Non è in fondo l'unica cosa che può distinguere una profonda amicizia da una storia d'amore? Quindi voi siete amici non fidanzati....cosa vuol dire essere fidanzati per te? Passare molto tempo insieme? Fare le vacanze insieme? Piangere insieme? Questo si può fare con chiunque...O formare una coppia vuol dire costruire una vita insieme, fare delle scelte comuni, fare l'amore, unirsi nello spirito e nel corpo sentendosi unici e indistruttibili, e come ci si può sentire indistruttibili con a fianco il proprio compagno che desidera altri uomini anzichè te? Sei tu che dovresti riflettere su te stessa e non su di lui. Certamente lui dovrebbe affrontare il dramma di quand'era piccolo entrando in analisi, ma anche tu hai bisogno d'aiuto nel comprendere (e superare) perchè in un'età in cui ancora si può avere e costruire tutto perdi tre anni della tua vita con un uomo che non ti fa sentire donna, con un uomo che ama chattare con altri uomini, con un uomo che ha fantasie sessuali con altri uomini che non restano delle entità virtualmente astratte, ma che trasporta nella sua vita reale, quella di tutti giorni, nel suo cellulare. Il tuo struggimento è dato dal conflitto tra la tua razionalità, che si rende conto di tutto ciò che io ti ho scritto, e dell'assurdità di questa relazione, e da una parte di te che senza di lui si sente persa, che sente il mondo vuoto se questa persona non c'è....ma non è amore. L'amore è di per sè un sentimento positivo che fa stare bene, quando non è pié così e si persevera a stare in situazioni disastrose, vuol dire che si è perso l'amore per se stessi e senza quello non si può amare nessuno. Mi dispiace sembrarti dura, ma ti assicuro che è per il tuo bene, posso solamente consigliarti di cercare qualcuno che ti aiuti nel separarti da questo dolore che ti uccide, ma che in fondo ti fa compagnia...Un abbraccio. Dottoressa XXX

2006-08-29T10:00:00.000Z

COMMENTA ANCHE TU QUESTA DOMANDA!

Per lasciare un commento devi essere registrato o aver effettuato l'accesso!

NO COMMENT!

Nessuno ha ancora commentato questo articolo: lascia per primo un commento!

STAI CERCANDO UN CONSULTORIO?

Utilizza questo modulo di ricerca per selezionare la zona in cui cercare un Consultorio familiare:

Cerca tra le risposte sul sesso e sui problemi sessuali

Cerca tra le risposte

Stai cercando la risposta giusta e non vuoi fare alcuna domanda alla Dottoressa XXX? Cosa aspetti, inserisci una parola chiave o una frase ed effettua la ricerca tra tutte le domande/risposte del nostro archivio: