community of e-motions

domande su problemi sessuali

La risposta della Dottoressa XXX alle vostre domande sul sesso

dolore assurdo

La domanda di xenia: Cara dottoressa, volevo dirle ke il mio lui ha finalmente risolto il suo problema da ansia da prestazione....tutto è successo naturalmente, senza ricorrere a medicinali, visite, e robe varie!...Ora che può, mi sta aiutando a superare la paura x questo mio primo rapporto, io ho 22anni, lui 29!...il mio problema principale è il non sapere rilassarmi e eccitarmi al punto giusto, e cosi quando prova a penetrarmi soffro x un bruciore ed un dolore assurdo....Sono tre volte ke ci proviamo nel vero senso della parola pur stando insieme da 4 mesi, e ogni volta abbiamo notato ke riesce ad entrare sempre di pié....Lui mi dice ke è quasi fatta,xkè lo sente, ma io nn riesco ancora a provare piacere, e sopratutto nn riesco a comandare la mia mente, in quel momento penso solo a quel maledetto dolore ke a momenti riesco a sopportare a momenti mi fa morire tanto del male!...tra le 3 volte, solo alla seconda mi è capitato di eccitarmi durante i preliminari e mi sono accorta ke è stata pié facile la penetrazione!....vorrei sapere cosa devo ancora affrontare, quanto manca x una penetrazione completa!...x farle capire posso dirle ke a volte sento il pene arrivare su un qualcosa di duro ke mi sembra un osso, è la mia sensazione!...a cosa si può paragonare il dolore ke dovrò sentire?...la prego, mi risponda, amo la persona con cui sto, e voglio regalare a lui la mia verginità!..la ringrazio anticipatamente...

La risposta della Dott.ssa XXX:

Cara Xenia innanzitutto devi stare pié tranquilla altrimenti non farai altro che complicare le cose. Capisco che a dirsi è facile e a farsi meno, però è nel tuo interesse, soprattutto se come mi scrivi hai paura che il dolore possa essere insopportabile. L'irrigidimento dei muscoli vaginali, la tensione, il nervosismo, l'ansia non fanno che raddoppiare, se non triplicare, un possibile dolore che deriva dal naturale lacertamento dell'imene. Quello che devi fare è concentrarti sui preliminari, far si che la lubrificazione sia buona e ricordarti che è una tua scelta fare questo passo e che lo stai facendo con un uomo che ami e che ti ama, cosa può esserci di pié tranquillizzante? Inoltre hai la fortuna di avere un compagno pié esperto che sa come muoversi e cosa fare, che non è un vantaggio da poco. La cosa positiva la state già facendo, ossia quella di aver dilazionato in pié volte la penetrazione totale, ed è corretto dire che il pene ogni volta entra un po' di pié, fino a che non entrerà del tutto. Non esiste un momento in cui proverai un dolore pié forte di quello che mi hai descritto, anzi se riuscissi a rilassarti e a far crescere la tua libido le cose potrebbero migliorare,ma anche se questo non dovesse accadere diciamo che il pié è fatto, manca ancora un ultimo "sforzo" e poi quest'iniziale sensazione negativa sparirà. Un saluto. Dottoressa XXX

2006-12-31T10:00:00.000Z

COMMENTA ANCHE TU QUESTA DOMANDA!

Per lasciare un commento devi essere registrato o aver effettuato l'accesso!

NO COMMENT!

Nessuno ha ancora commentato questo articolo: lascia per primo un commento!

STAI CERCANDO UN CONSULTORIO?

Utilizza questo modulo di ricerca per selezionare la zona in cui cercare un Consultorio familiare:

Cerca tra le risposte sul sesso e sui problemi sessuali

Cerca tra le risposte

Stai cercando la risposta giusta e non vuoi fare alcuna domanda alla Dottoressa XXX? Cosa aspetti, inserisci una parola chiave o una frase ed effettua la ricerca tra tutte le domande/risposte del nostro archivio: