community of e-motions

domande su problemi sessuali

La risposta della Dottoressa XXX alle vostre domande sul sesso

info

La domanda di colibrì: mi permetto di Disturbarla per qualche breve istante. ho letto con molta attenzione e piacere il tuo sito e proprio dal modo in cui lei è riuscito a parlare della sessualità e dei problemi ad essa attinenti hio deciso di scriverle. sono una giovane donna normale, di 27 anni, in procinto di sposarmi con il mio fidanzato, che ha 36 anni, l'anno prossimo. siamo insieme da due anni, e con un crescendo sempre positivo, abbiamo maturato la decisione di sposarci perchè ci amiamo e abbiamo un progetto di vita insieme. i problemi iniziano qui. lui, prima di stare con me è stato 9 anni con una sua coetanea cin la quale ha avuto 2 anni di regolari rapporti sesuali. non sa per quale motivo ma dopo due anni la sua ex ragazza ha deciso di non avere pié rapporti con lui e lui si è trovato ad affrontare da solo il problema per lungo tempo, ovviamente entrando in crisi( come è naturale con domande del tipo "sono io che non le piaccio?, non sono bravo, ecc ecc)e arrivando decisamente a scindere la sua vita in due parti: qualla in cui stava con la sua ragazza e gli amici di lei e quella in cui stava con i suoi amici perchè lei non sopportava i suoi amici. naturalmente questa situzione è degenerata, lui è andato in depressione e si è iniziato a curare con il sereupin. le ho fatto questo breve inciso sperando che sia utile per capire la situazione, dato che come ho letto, lei considera i problemi legati alla sessualità strettamente legati alla sfera psiciologica. poi lui ha incontrato me. io avevo 25 anni, e una vita fatta di lotte e conquiste, nel senso che mio padre è morto quando avevo 6 mesi e che sono cresciuta, non mancandomi nulla, spesso contando sulle mie forze. ho studiato e lavorato e ottenuto borse di studio per non gravare su mia madre che mi pagava gli studi( Non abbiamo problemi economici ma io lo sentivo) e quindi, per ovvi motivi prima di incontrare il mio ragazzo non avevo avute molte esperienze di fidanzati. un po' per mancanza effettiva di tempo, nel senso che lavorando di giorno e studiando di notte la testa è così impegnata da aver poco tempo e un po' per normalissimi trascorsi personali( innamorata di un ragazzo che non si decideva, tira e molla tira e molla fino ad esaurimento energie). quando ho incontrato il mio H. mi dovevo laurerare 12 giorni dopo. lui è venuto ad abitare vicino a me e con una scusa e l'altra si è avvicinato. io ero molto diffidente e per questo le confido che il sentimento nei suoi confronti è nato a poco a poco, dovendo vincere la mia riservatezza e dato che lui, molto benestante di famiglia, non era abituato a sacrifici ede ad affrontare problemi, cosicchè a me veniva spontaneo lasciarmi andare. veniamo al problema. i nostri rapporti. io prima di lui non avevao avuto nessun altro. non per bigottaggine o per paura, semplicemente aspettavo il momento di poter condividere con una persona anima e corpo, credendo nella forza dei sentmenti veri e non delle vie "mordi e fuggi". questo non è stato un problema anzi io lo consideravo un atto di forza della relazione, perchè credevo che ci avrebbe legato ancora di pié il fatto che mi avrebbe potuto condurre per mano in quella strada. se vogliamo ero anche stanca di dover affrontare sempre tutto da sola e dunque ero ben contenta di affidarmi a lui. abbiao provato ma io ho sentito del male e allora abbiamo pensato che fosse una questione di tempi e di modo, bisognava solo conoscersio meglio. e in parte è stato così, nel senso che rispetto al mio pudore iniziale in cui non volevo neppure che mi guardasse( dicono che sono una bella ragazza, per quanto minuta) sono passata con disinvoltura ad marlo alla luce del gorno, a scherzare col suo e col mio corpo a stare beme. abbiamo raggiunto una sessualità che era fatta di piccoli gesti, di soddisfazioni reciproce enza arrivare necessariamente asllas penetraziobe, perchè le volte che avevamo provato mi aveva fato male. ma andava bene così, le ripeto per tutti e due anche perchè io non avevo mai posto il veto( figuriamoci) al rapporto completo, semplicemente aspettavo fiduciosa, vedendo come nel mentre si era consolidato il rapporto( lui si è assunto le sue responsabilità nel pensare e costruire una vita insieme all'altra persona asenza aspettare che mamma e papà pagassero tutto e io sono maturata nelllo stargli a fianco e nel seguirlo sempe con amore e passione, affidandomi completamete alui, nel rapporto, con questo voglio dire che non c'era diniego da parte mia rispetto anulla). ecco il problema. momenti di crisi, naturali in una coppia in cui lui o io eravamo nervosi ed esplode" sono 5 anni che non faccio l'amore) io cado nelle nuvole perchè non capisco. ne parliamo nel senso che gli faccio capire come razionalmente la sua paura che il nostro rapporto sia come il precedente è sbaglaita nel senso che le premesse sono altre( io SONO UN'ALTRA) e che nion è assolutamente così nel senso che i rapporti ci sono, li decide lui senza mio diniego a fare nulla e soprattutto, cosa che mi ha ferito di pié, vanifica quel percorso di sessualità e di affidamento reciproco che io ho compiuto in due anni. io che avevo paura anche di mostrare il mio corpo e che ora addirittura compro completi intimi per lui. certo questo non aiuta, si incaponisce e tenta di avere un rapporto completo praticamente con la forza. devo essere sincera, se cè una cosa che mi ha traumatizzato è stata proprio quella, dolore e solitudine e tanta paura. dopo tremavo e nobn sapevo cosa fare. dottore, lui dice che è solo un prblema fisico che con un piccolo intervento si può risolvere. ma perchè io che sobno così riservata su queste cose mi devo sottoporre a quella che soprattutto ora io sento come una violenza sul mio corpo perchè il problema sono io? non è possibile che io sia normale e il rapporto debba evolversi( come pensavo Io) da sè, senza ulteriori traumi. ho molta paura del futuro e ora anche del mio corpo, perchè non so come fare. se lui, che è la mia vita e la mia metà, mi ha risposto di rivolgermi ad un ginecologo per risolvere il problema io cosa devo fare? Sono davvero così fisicamente sbagliat? Mi scuso per la lunghezze il getto con cui ho scritto questa lettera ma sono davvero preoccupata e non so cosa fare. la prego, mi dia un consiglio. V.

La risposta della Dott.ssa XXX:

Sarò schietta e sincera: non posso sentire ancora ai giorni nostri chi rifiuta il contatto ed un sano dialogo con uno specialista, ginecologo in particolar modo! Sarò dura, posso immaginarlo, però è così! Vivere una vita sessuale tranquilla e sotto controllo, vuol dire amare se stessi e le persone che condivideranno con noi il piacere! Sbagli! Il sesso non influisce sull'amore e l'amore non influisce sul sesso! La tua chiusura non è dovuta a tempi precoci ma alla tua visione della sessualità, visione sbagliata... magari comprensibile per problematiche e situazioni...non posso certo giudicarti e sarebbe sbagliato farlo! Ti dico che sbagli quando pensi di risolvere tutto con il tempo! Perchè il tempo porterà via anche il suo amore! Perchè allora non farsi aiutare da una persona reale e non da me! Perchè non mettere da parte stupidi retaggi e paure ed imparare a conoscersi anche grazie a chi ha studiato per conoscerci? La rispotsa ai tuoi dubbi la sai...forse da tempo... una visita ginecologica...che non vorrà dire OPERAZIONI (non si è mai sentito!!!!!) ma vuol dire solo capire se c'è e dov'è il problema! Tutto qui! Ma non serve a lui (che ha sbagliato a forzarti...siamo matti!?!?) serve solo A TE! Ama prima te stessa...per amare gli altri! Saluti XXX

2005-11-13T10:00:00.000Z

COMMENTA ANCHE TU QUESTA DOMANDA!

Per lasciare un commento devi essere registrato o aver effettuato l'accesso!

NO COMMENT!

Nessuno ha ancora commentato questo articolo: lascia per primo un commento!

STAI CERCANDO UN CONSULTORIO?

Utilizza questo modulo di ricerca per selezionare la zona in cui cercare un Consultorio familiare:

Cerca tra le risposte sul sesso e sui problemi sessuali

Cerca tra le risposte

Stai cercando la risposta giusta e non vuoi fare alcuna domanda alla Dottoressa XXX? Cosa aspetti, inserisci una parola chiave o una frase ed effettua la ricerca tra tutte le domande/risposte del nostro archivio: