community of e-motions

domande su problemi sessuali

La risposta della Dottoressa XXX alle vostre domande sul sesso

no orgasmo

La domanda di dis: Gentile Dottoressa, non ho mai dato molta importanza a quello che ora è diventato un vero e proprio problema. Non riesco a raggiungere l orgasmo e lo affermo dopo che ho letto un sacco di cose al riguardo, tra esperienze, consigli, guide..e ho provato in ogni modo di rilassarmi, disinibirmi, favorire le circostanze,attivare la fantasia, lasciarmi andare.. Niente è servito e sono giunta alla conclusione che non ci sia nulla da fare. Forse ho qualche problema che non è di natura psicologica, ma fisica. Una volta sola nella mia vita ho raggiunto l orgasmo..e da sola, forse la prima volta che esploravo il mio corpo, quando neanche sapevo bene cosa stavo facendo e cosa mi era successo. Sto con un ragazzo da parecchio tempo, ho avuto altre esperienze sessuali, ma la sostanza non è cambiata. Io sono effettivamente un po inibita, non mi lascio andare facilmente, non sono certo una maga del sesso, spesso mi sono vergognata del mio corpo,sebbene non sia affatto una brutta ragazza.Non ho neppure un gran interesse per il sesso, per me è sempre legato all amore e a volte freno gli entusiasmi del mio ragazzo per paura che diventi anche solo lontanamente una cosa volgare.Anche se so che non è cosi e me lo ha spiegato anche lui. E'anche vero che ho sempre avuto una scarsa conoscenza del mio corpo (la prima masturbazione è stata anche l ultima)..Insomma,si potrebbe dire che non mi piace il sesso, ma non è neanche vero questo. sono stufa di aspettare qualcosa che non arriverà mai, vorrei provare anche io appagamento. Il mio ragazzo non sa proprio tutto, cioè sa che per me è difficile arrivare all orgasmo ma non credo sappia che non ne ho mai avuto uno. E cerca di aiutarmi in ogni modo ma addirittura capita che la stimolazione non mi provochi piacere ma fastidio , tanto da volere che smetta. Non so pié cosa fare. Grazie delle parole che vorrà spendere per me.

La risposta della Dott.ssa XXX:

Cara Dis, mi parli di una possibile causa fisica (quasi mai lo è in relazione ad un'anorgasmia), ma poi ti contraddici ammettendo tu stessa di avere delle inibizioni. L'inibizione è una difficoltà mentale, quindi o veramente si abbattono quelli che per noi sono dei tabé, oppure dire:"ho provato a disinibirmi" equivale a non dire nulla.Per lasciarsi andare non bisogna affatto essere una "maga del sesso", ma solamente metterci molta passione, eliminando i pensieri e la parte celebrale che ci contraddistingue nella vita quotidiana.Mi dici anche che ti vergogni, o ti sei vergognata, del tuo corpo, ma non mi scrivi il perchè, o da cosa nasca quest'insoddisfazione personale, se tu stessa dici di non essere una brutta ragazza.Ora voglio chiedere io una cosa a te che mi nasce spontaneamente leggendoti:come può qualcosa che viene fatto tra due persone che si amano e vivono un rapporto, essere minimamente volgare se pur passionale? Già questa tua definizione palesa un grande blocco interiore, non si può arrivare ad un orgasmo se si è presi a pensare che il proprio fidanzato possa essere troppo "entusiasta".Tu praticamente nella tua "lettera" tiri fuori quelli che sono gli ostacoli tra te e il tuo orgasmo, non c'è neanche da tirar fuori le tue paure in sede analitica, perchè sono tutte qua, sotto i miei occhi. Non conosci il tuo corpo e come mai? Lo hai sottomano da molto tempo e credo nessuno ti possa impedire di accarezzarti, di vedere cosa succede se ti accarezzi in un modo anzichè in un altro...proprio come hai fatto quando:"non sapevi bene cosa stavi facendo".Io non credo che a te non piaccia il sesso,o tutto questo sfogo non ci sarebbe stato, sarebbe come dire che non ti piace un cibo che non hai mai assaggiato...perchè tu hai avuto dei rapporti sessuali questo è vero, ma da quello che mi dici inizio a pensare che il tuo corpo fosse lì, ma la tua mente altrove, quindi in realtà hai sperimentato solo la metà del sesso, se non di meno.Posso dirti che hai però dalla tua parte il fatto che i blocchi sono visibili, non dico possa essere facile superarli, ma è già un bel passo avanti. Inizia a conoscere te stessa, il tuo corpo e il tuo piacere, scopriti, esplorati, lasciati andare...poi forse sarai in grado di poter godere insieme ad uomo.Un caro saluto. Dottoressa XXX

2006-03-29T10:00:00.000Z

COMMENTA ANCHE TU QUESTA DOMANDA!

Per lasciare un commento devi essere registrato o aver effettuato l'accesso!

NO COMMENT!

Nessuno ha ancora commentato questo articolo: lascia per primo un commento!

STAI CERCANDO UN CONSULTORIO?

Utilizza questo modulo di ricerca per selezionare la zona in cui cercare un Consultorio familiare:

Cerca tra le risposte sul sesso e sui problemi sessuali

Cerca tra le risposte

Stai cercando la risposta giusta e non vuoi fare alcuna domanda alla Dottoressa XXX? Cosa aspetti, inserisci una parola chiave o una frase ed effettua la ricerca tra tutte le domande/risposte del nostro archivio: