community of e-motions

domande su problemi sessuali

La risposta della Dottoressa XXX alle vostre domande sul sesso

un pensiero fisso

La domanda di xenia: Cara dottoressa, le chiedo conforto, la prego, vorrei sapere se rischio!....la seconda settimana di febbraio ho fatto l'amore con il mio ragazzo, precisamente 11...Il ciclo era scomparso tra il 3 ed il 4 febbraio.....Da considerare ke abbiamo rapporti nn protetti e lui ogni volta ke viene sta attento ad uscirne prima.....ha l'abitudine di ripulirsi con dei fazzolettini, lo fa accuratamente perdendoci qualke minuto in pié, poi ricomincia!...Ora mi dovrebbero venire il 27, cioè domani....Nn ho mai avuto il ciclo regolare, ma avendo fatto sei mesi di cura con la pillola, ormai da agosto il ciclo mi veniva abbastanza regolare, anzi negl'ultimi 3 mesi con 2 gorni di anticipo!...Ho avuto i sintomi del ciclo la settimana dopo al rapporto, e poi anke in questi giorni ho avuto dolori (schiena e pancia)....Lui mi dice di stare tranquilla, ke è venuto fuori.....Io ormai nn smetto di pensarci un'attimo....Da precisare ke abbiamo avuto altri rapporti dopo quello!....So ke con questa tensione potrei provocarmi io un ritardo....Ma nn so, mi sento strana....a volte mi sento la pancia pié pesante,anke se fosse, penso ke sia assurda questa cosa, ma è pié forte di me!...Ho paura di fare il test!...La prego mi risponda!

La risposta della Dott.ssa XXX:

Carissima Xenia, io credo che tu sappia bene che il coito interrotto non possiamo considerarlo un metodo anticoncezionale. Il tuo ragazzo può prestare tutta l'attenzione che vuole al controllo dell'orgasmo, ma non può nè controllare, nè avvertire la fuoriuscita di liquido seminale pre orgasmico che comporta gli stessi rischi dello sperma che fuoriesce durante l'orgasmo, ed anche la pulizia che avviene dopo un rapporto potrà sempre essere solamente esterna, con il rischio che avendo un nuovo rapporto sessuale subito dopo il primo ci possano essere dei residui spermatici nei condotti che con la nuova erezione verrebbero portati all'esterno, magari proprio durante l'atto sessuale.Da quello che mi descrivi io non posso darti certezze, nè in positivo, nè ovviamente in negativo del tuo stato. La tensione decisamente ritarda la comparsa della mestruazione, però questo non vuol dire che non sia in atto una gravidanza. Capisco che in caso di ritardo ci siano mille paure ad affrontare un test di gravidanza con il terrore che possa essere positivo, ma mettere la testa sotto la sabbia e rifiutarsi di sapere come stanno le cose a chi serve? Quando ci si assume la responsabilità d'iniziare ad avere rapporti sessuali ci si deve assumere anche l'onere dei rischi che questo atto così appagante comporta. Mi auguro vivamente che le mestruazioni arrivino, se non il oggi, qualche giorno dopo, ma se dopo 8/10 giorni non ci fosse alcuna novità cara Xenia, comprate un test di gravidanza senza alcun indugio, perchè se tu volessi avere la possibilità di decidere cosa fare il tempo è il tuo solo alleato e non puoi sprecarlo per paura. Per ora cerca di stare tranquilla anche se è ben difficile lo capisco, qualsiasi cosa succederà io sarò quì per sostenerti passo passo ed ovviamente incrociamo entrambe le dita affinchè vada tutto bene. Però ricorda che nel modo che avete scelto di "proteggervi" ogni volta che fate l'amore avrete questo rischio,forse sarebbe il caso di prendere delle precauzioni pié serie. Un saluto. Doc.XXX

2007-02-26T10:00:00.000Z

COMMENTA ANCHE TU QUESTA DOMANDA!

Per lasciare un commento devi essere registrato o aver effettuato l'accesso!

NO COMMENT!

Nessuno ha ancora commentato questo articolo: lascia per primo un commento!

STAI CERCANDO UN CONSULTORIO?

Utilizza questo modulo di ricerca per selezionare la zona in cui cercare un Consultorio familiare:

Cerca tra le risposte sul sesso e sui problemi sessuali

Cerca tra le risposte

Stai cercando la risposta giusta e non vuoi fare alcuna domanda alla Dottoressa XXX? Cosa aspetti, inserisci una parola chiave o una frase ed effettua la ricerca tra tutte le domande/risposte del nostro archivio: